Kill Bill - Volume 2, svelato l’easter egg de Le Iene

Cinema
©Fotogramma

Michael Madsen svela l’easter egg nascoto di “Kill Bill”, che collega il film a “Le Iene” di Quentin Tarantino

“Kill Bill – Volume 2” è giunto al cinema nel 2004 e, a distanza di tanti anni, è ancora in grado di regalare sorprese ai fan di Quentin Tarantino. Come gli appassionati delle pellicole del maestro del pulp sanno bene, tutti i suoi film sono in qualche modo connessi, che si tratti di parentele o di oggetti di scena.

Un easter egg sembra però essere stato ignorato dalla maggior parte dei fan per tutto questo tempo. A rivelarlo è stato l’attore Michael Madsen, intervenuto nel corso di un podcast di “Cinemablend”. Ha parlato della connessione esistente tra “Kill Bill – Volume 1” e “Le Iene”.

Ha spiegato come Tarantino non ami annunciare questi piccoli dettagli, preferendo lasciare il gioco agli spettatori. Quando il film con protagonista Uma Thurman uscì al cinema, Tarantino e Madsen andarono a cena insieme, nel corso della quale il regista chiese all’attore: “Lo hai visto, quando Uma viene sepolta?”. È proprio in quella scena iconica che viene inserito l’easter egg de “Le Iene”. Beatrix Kiddo riesce a liberarsi delle corde che la tengono bloccata grazie a un rasoio, lo stesso utilizzato da Mr. Blonde.

Quentin Tarantino, gli easter eggs nei suoi film

I fan sfegatati di Quentin Tarantino li conosceranno di certo, ma un recap dei principali easter eggs dei suoi film non fa mai male:

  • Vic Vega (Le Iene) e Vincent Vega (Pulp Fiction) sono fratelli. Una soluzione ideata dopo l’impossibilità di Madsen di prendere parte al secondo film, sostituito poi da Travolta.
  • Donnie Donowitz (Bastardi senza gloria) è il padre di Lee Donowitz (Una vita al massimo). Il riferimento è al cult di Tony Scott, scritto da Tarantino.
  • Joe e Mr. White (Le Iene) fanno riferimento a una donna di nome Alabama. Lei è la protagonista di “Una vita al massimo” di Tony Scott, che avrebbe dovuto avere una connessione, poi non concretizzata, con “Le Iene”.
  • Oswaldo (The Hateful Eight), alias Pete Hickox, è il trisnonno di Archie Hickox (Bastardi senza Gloria).
  • Mia Wallace (Pulp Fiction) racconta a Vincent Vega quella che è di fatto la trama di “Kill Bill”.
  • Lo sceriffo Earl McGraw compare in svariate pellicole: “Dal tramonto all’alba”, “Grindhouse: Deathproof” e “Kill Bill”.
  • In “Curdled”, commedia della quale Tarantino è produttore esecutivo, vengono mostrati i fratelli Gecko di “Dal tramonto all’alba” in un programma dedicato ai criminali d’America.
  • King Schultz (Django Unchained) è legato a Paula Schultz, la cui tomba è quella scelta per seppellire viva Uma Thurman in “Kill Bill – Volume 2”.
  • In “C’era una volta a Hollywood” Brad Pitt e Leonardo DiCaprio trascorrono molto tempo in auto. Si tratta di una Cadillac Coupe de Ville del ’66. Non una vettura qualsiasi, essendo proprio quella che Mr Blonde guide ne “Le Iene”.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.