Birds of Prey, la trama del film

Harley Quinn torna al cinema con Birds of Prey, in sala dal 6 febbraio 2020, con protagonista Margot Robbie

Il 6 febbraio 2020 giunge in sala un nuovo attesissimo film targato DC. Si tratta di Birds of Prey, che riporta sul grande schermo l’amata Harley Quinn, interpretata da Margot Robbie. Stavolta il personaggio riceve una pellicola tutta per sé, grazie alla quale andare alla scoperta dei suoi lati più nascosti, senza essere oscurata dall’enorme presenza del Joker.

La trama di Birds of Prey

Birds of Prey è strettamente collegato a Suicide Squad. Esattamente la trama è ambientata quattro anni dopo gli eventi del film. Harley Quinn deve lasciarsi alle spalle la turbolenta storia con Joker, ma decide di riprendersi a modo suo, in maniera del tutto folle. Decide infatti di annegare ogni dispiacere in un costante vortice di brividi. Si ritrova per la prima volta tutta sola a Gotham City, che diventa il suo parco giochi. È libera di fare ciò che più desidera, senza sentire il peso di Joker nella sua vita.

È finalmente indipendente ma il suo passato le ha procurato molteplici nemici. La nuova Harley Quinn si ritrova così perseguitata da un gran numero di persone che intendono farla fuori. In cima alla lista c’è il re del crimine, Black Mask, interpretato da Ewan McGregor. Nel tentativo di restare in vita, Harley incontra tre supereroine. Si tratta di Black Canary (Jurnee Smollett-Bell), Huntress (Mary Elizabeth Winstead) e Renee Montoya (Rosie Perez). Donne molto differenti ma accomunate da un elemento chiave. Black Mask sta dando la caccia a ognuna di loro. Harley decide così di creare una squadra tutta al femminile. Inizialmente titubanti, le altre accettano nel momento in cui Mask mette nel mirino un’altra giovane, Cassandra Cain. Ecco come nascono le Birds of Prey, vigilanti letali.

Cosa sapere su Birds of Prey

Harley Quinn è il personaggio più apprezzato dai fan del gruppo che ha preso parte al successo della DC, Suicide Squad. Nello specifico Birds of Prey trae ispirazione da una serie a fumetti pubblicata a partire dal 1996, totalmente dedicata a personaggi femminili. Un universo variegato, che ha portato i lettori tra buoni e cattivi. Donne presenti a Gotham come a Metropolis o Platinum Flat.

Harley Quinn ha di certo già avuto modo di farsi conoscere dal pubblico. È bene dunque capire chi siano le sue nuove compagne. Uno dei personaggi più datati è quello di Helena Bertinelli, Huntress. Una vigilante molto violenta, armata di balestra.

Renee Montoya è una detective di Polizia, nota al pubblico grazie alla serie tv Gotham. Così come Harley Quinn, venne creata per la serie animata di Batman, prodotta tra il 1992 e il 1995. Ha poi trovato più spazio nell’universo fumettistico, nel quale ha rivelato la propria omosessualità. Un passo importante per l’evoluzione del mondo dei comics.

La prima apparizione di Black Canary risale invece al 1947. È di certo la più “anziana” del gruppo. È in grado di emettere un grido a ultrasuoni, in grado di stordire e, in alcuni casi, uccidere. Anche lei già nota al grande pubblico grazie a una serie tv, Arrow.