I migliori film di Emma Stone

Da The Help a La favorita, ecco i cinque migliori film di Emma Stone, tra le principali star di Hollywood

Nata il 6 novembre del 1988, Emma Stone è tra le attrici più apprezzate del panorama cinematografico americano. È ormai definibile una veterana, dato il gran numero di pellicole cui ha preso parte, con ottimi riscontri dal punto di vista dei riconoscimenti della critica. Se le commedie girate le hanno regalato un posto nel cuore dei fan, i titoli drammatici e in generale più impegnati l'hanno portata a trionfare agli Oscar. Tre nomination per la Stone, con Birdman e La Favorita, vincendo nel 2017 grazie a La La Land, al fianco di Ryan Gosling. Film dal grande impatto, tra pubblico e critica, che le ha consentito di arricchire la propria bacheca anche con una Coppa Volpi al Festival del Cinema di Venezia.

Il suo esordio al cinema è avvenuto nel 2007 con Suxbad – Tre menti sopra il pelo. Commedia demenziale dal grande successo, seguita da altri titoli di questo genere. Nel 2009 recita al fianco di Matthew McConaughey ne La rivolta delle ex, per poi avere la chance di fare qualcosa di differente. Entra infatti nel cast di Benvenuti a Zombieland, che ha il pregio di mescolare action, commedia e horror. La sua prima grande interpretazione arriva però nel 2011 con The Help e da qui in poi il mondo della critica si accorgerà in maniera chiara di lei e del suo talento. Ecco dunque i suoi film migliori da recuperare o rivedere.

  • The Help
  • Birdman
  • La La Land
  • La battaglia dei sessi
  • La favorita

The Help, 2011

Il film ci porta negli anni ’60, nel Mississipi, e racconta di un incredibile rapporto d’amicizia tra donne dalla grande forza, in un’America che vede gli afroamericani come diversi e inferiori. Al centro di questo speciale rapporto vi è un manoscritto segreto, che mette tutte in pericolo e infrange qualsiasi regola, semplicemente perché racconta la realtà. Un’intera comunità viene messa a nudo, nel rapporto con le proprie domestiche afroamericane e soprattutto nelle proprie contraddizioni, in famiglia e in società. L’aspirante scrittrice Skeeter, interpretata da Emma Stone, dovrà faticare per riuscire a ottenere la fiducia delle domestiche, trovando in Aibileen (Viola Davis) una complice ideale, pronta a spingere le altre a fare il suo stesso passo. È ora di cambiare il mondo e il cambiamento giungerà dalle donne.

Birdman, 2014

Il film si incentra sulla vita di Riggan Thomson, interpretato da Michael Keaton, attore ormai da tempo in declino, tormentato dai fantasmi del suo passato. Un tempo era una celebrità amata da tutti, grazie al personaggio di un supereroe interpretato al cinema e che ora lo tormenta. È una parte di lui e prende forma concretamente, almeno nella sua mente. Il tutto si intreccia con le difficoltà per riuscire a portare in scena uno spettacolo a Broadway, che Riggan spera possa rilanciarlo. Con lui sul palco c’è Edward Norton, mentre nel dietro le quinte si analizza il suo difficoltoso rapporto con sua figlia, Emma Stone.

La La Land, 2016

Si racconta della burrascosa storia d’amore tra un’attrice e un musicista, entrambi trasferitasi a Los Angeles per trovare fortuna. Lei continua a proporsi in svariati provini e intanto serve ai tavoli in un locale frequentato da star. Lui invece attende la propria chance, suonando nei piano bar. I due si incontrano e le loro vite iniziano ad amalgamarsi, sospinti da sogni comuni. I primi successi però li costringeranno a fare i conti con la vita reale.

La battaglia dei sessi, 2017

Emma Stone interpreta la campionessa di tennis Billie Jean King, sfidata dall’ormai ex campione di tennis Bobby Riggs, che intende umiliarla e dimostrare così la superiorità nello sport degli uomini sulle donne. Il film è tratto da una storia reale, che ha cambiato il volto di questo sport nel mondo. Oltre al confronto tra i due, con Riggs interpretato da Steve Carell, si analizza anche il movimento indipendente del tennis femminile. L’intero sistema è gestito da uomini e Billie Jean lotta per le donne in generale e nello specifico per le sue colleghe.

La favorita, 2018

Ambientato nei primi anni del 1700, offre un mix tra ricostruzione storica e trama romanzesca. La storia narra di Anna Stuart, interpretata da Olivia Colman, regina con gravi problemi di salute, sotto il gioco della sua consigliera e intima amica Sarah Churchill. Le due sono inseparabili ed è di fatto quest’ultima a governare il Paese. Tutto però cambierà nel momento in cui una giovane si intrometterà tra le due, nei loro equilibri di corte e di letto.