Jacob Tremblay e gli altri: i giovani attori più amati del cinema

Mentre Jacob Tremblay, protagonista di Good Boys - Quei cattivi ragazzi , scala il box office, ecco tutte le giovanissime star che hanno fatto la differenza sul grande schermo. Da Christina Ricci, la Mercoledì de La famiglia Addams , al piccolo Haley Joel Osment de Il sesto senso

Le baby star conquistano Hollywood: Good Boys - Quei cattivi ragazzi, film di Gene Stupnitsky con tre giovanissimi protagonisti, sbanca il box office americano. 

Good Boys in vetta al box office USA

Con Jacob Tremblay e Brady Noon fra i protagonisti, la pellicola  porta sullo schermo la storia  di tre dodicenni che a causa di un gioco con un drone andato male, si ritrovano ad affrontare trafficanti di droga e disavventure di ogni risma. Distribuito da Universal Pictures, Good Boys - Quei cattivi ragazzi è in vetta al botteghino americano: stando ai dati Box Office Mojo, il film ha debuttato con 21 milioni di dollari di incasso (ne è costato 20), diventando il terzo film originale del 2019 (né sequel, né remake) ad aggiudicarsi la prima posizione al botteghino.

Good Boys - Quei cattivi ragazzi vince al botteghino USA: GUARDA IL VIDEO

I baby attori più amati di Hollywood

La storia del cinema vede spesso sugli schermi dei giovani protagonisti fare la fortuna di un film. Lo stesso Jacob Tremblay di Good Boys esordisce nel 2015 in Room, thriller di Lenny Abrahamson, offrendo al pubblico una performance sorprendente secondo la critica, al fianco della star Brie Larson (premiata con un Oscar). Convincente anche l’interpretazione del giovanissimo Alex Hibbert in Moonlight (2016), che presta il volto ad un ragazzino alle prese con il bullismo fra compagni e con una drammatica situazione familiare; mentre Abigail Breslin riceve una nomination all’Oscar all’età di 10 anni per la sua interpretazione in Little Miss Sunshine (2006). E ancora, come dimenticare Haley Joel Osment, il bambino che parla con i morti de Il sesto senso del 1999? Degna di nota anche la spaventosa Linda Blair alias Regan MacNeil ne L'esorcista del 1973 diretto da William Friedkin.

I migliori film horror da vedere ad agosto su Sky

Saoirse Ronan verso l’Oscar

Fra le star che Hollywood dovrebbe tenere d’occhio spicca Saoirse Ronan. Classe 1994, l’attrice ha consacrato il suo talento nel 2007 interpretando la precoce 13enne Ian McEwan Briony Tallis in Espiazione: per il ruolo, la giovane ha ricevuto la sua prima candidatura all’Oscar a soli 14 anni. La corsa al successo della Ronan non si arresta: è stata acclamata dalla critica per la parte nel drammatico Brooklyn (2015), nonché dalla giuria dell’Academy, che le ha assegnato la sua seconda candidatura all’Oscar. E ancora, terza nomination all’Oscar e un Golden Globe vinto per la sua performance nella commedia drammatica Lady Bird (2017) di  Greta Gerwig. 

Il Re Leone, il migliore live-action Disney

Dagli Addams a Mamma, ho perso l’aereo

Andando indietro nel tempo, almeno un paio di commedie cult per famiglie devono il loro successo (anche) ai giovani protagonisti. Che Famiglia Addams sarebbe, ad esempio, senza Mercoledì, la figlia squisitamente apatica di Gomez e Morticia? A prestarle il volto nel film del 1991 è l’attrice Christina Ricci, che all’epoca aveva 11 anni. Solo un anno prima giungeva sugli schermi il divertente Mamma, ho perso l’aereo, con Macaulay Culkin - 10 anni - nei panni del ragazzino combinaguai Kevin McCallister.

RISPONDI AL QUIZ INTERATTIVO: Sai riconoscere la scena del film con le giovani star di Hollywood per protagoniste?

(se non visualizzi il contenuto interattivo CLICCA QUI)