Lady Bird: trama, trailer, cast e recensione

Con cinque candidature agli Oscar 2018 , Lady Bird – film del 2017 scritto e diretto da Greta Gerwig e interpretato da Saoirse Ronan, Laurie Metcalf, Tracy Letts, Lucas Hedges e Timothée Chalamet – apre una piccola, personalissima finestra su uno dei più grandi misteri del mondo: il rapporto tra una figlia adolescente (prossima alla maturità) e sua madre. L’amicizia, l’amore, la famiglia, la ricerca della propria identità: l’opera prima (in solitaria) da regista di Gerwig, semi-autobiografica, è tutto questo e molto più, grazie anche alla bravura di Saoirse Ronan, presente praticamente in ogni scena, e di Laurie Metcalf, entrambe candidate per le loro prove attoriali

La trama

Marion McPherson: I want you to be the very best version of yourself that you can be.

Christine ‘Lady Bird’ McPherson: What if this is the best version?

 

Marion McPherson: Voglio che tu sia la migliore versione di te che puoi essere.

Christine ‘Lady Bird’ McPherson: E se questa fosse la mia versione migliore?

 

Christine ‘Lady Bird’ McPherson frequenta l’ultimo anno di liceo in un istituto cattolico e ha un unico obiettivo: riuscire ad andarsene da Sacramento. Nello specifico, volare verso New York per frequentare il college e lasciarsi alle spalle la noia e la banalità di una vita senza colpi di scena. Una vita vissuta “dalla parte sbagliata dei binari”. Soprattutto, Christine non vede l’ora di lasciarsi alle spalle una madre ipercritica, con la quale sente di non avere niente in comune. L’amicizia, l’amore, la famiglia, la ricerca della propria identità: l’opera prima (in solitaria) da regista di Gerwig, semi-autobiografica,  è tutto questo e molto più, grazie anche alla bravura della protagonista Saoirse Ronan, presente praticamente in ogni scena, e dell’antagonista (nell’accezione più letterale del termine) Laurie Metcalf.

 

Il cast

Protagonista indiscussa di Lady Bird è ovviamente la giovane interprete irlandese (con cittadinanza statunitense) Saoirse Ronan (Brooklyn, Grand Budapest Hotel, Amabili Resti, Espiazione), che a soli 23 ha ottenuto la sua terza candidatura agli Oscar. Ronan, presente praticamente in ogni scena del film, è Christine McPherson, la Lady Bird del titolo. Antagonista nel senso più letterale del termine è Laurie Metcalf (Pappa e Ciccia, The Big Bang Theory, Getting On, JFK - Un caso ancora aperto), bravissima nei panni di Marion, madre ipercritica nei confronti di una figlia che ama ma alla quale non è capace di dire “mi piaci così come sei”. Tracy Letts (Homeland, Divorce, The Post, La Grande Scommessa) è Larry, il padre di Christine, comprensivo e presente, ma rimasto senza lavoro e pesantemente segnato dalla depressione, mentre Beanie Feldstein (Orange Is the New Black, Will & Grace) èJulie Steffans, la migliore amica di Christine. Completano il cast principale Lucas Hedges (3 Manifesti a Ebbing, Missouri, Manchester By The Sea), che interpreta Danny O'Neill, studente nello stesso istituto di Christine e suo primo vero ragazzo, e Timothée Chalamet (Homeland, Interstellar, Call Me By Your Name), che interpreta il bel musicista tenebroso (ma non troppo) Kyle Scheible, di cui Lady Bird si invaghisce.

 

La locandina

 

 

 

 

Data di uscita in Italia

Presentato al Telluride Film Festival il 1º settembre 2017 per poi essere proiettato al Toronto International Film Festival l'8 settembre, Lady Bird è uscito nelle sale statunitensi il 10 novembre, mentre in Italia arriverà il 1º marzo 2018

 

Recensioni e critica

 

Lady Bird is not just one of 2017’s best films. It’s a beautiful, hilarious act of love. Greta Gerwig's solo directorial debut is a pitch-perfect coming-of-age comedy, starring Saoirse Ronan. […] Lady Bird is an act of attention, and thus love, from Gerwig, not just toward her hometown of Sacramento but also toward girlhood, and toward the feeling of always being on the outside of wherever real life is happening. (Lady Bird non è soltanto uno dei migliori film del 2017. E' un bellissimo e comico atto d'amore. Il debutto in solitaria come regista di Greta Gerwig è un perfetto coming of age con Saoirse Ronan nei panni della protagonista. [...] Lady Bird è un atto d'attenzione, dunque d'amore, da parte di Geriwg non solo nei confronti della sua città d'origine, ma anche nei confronti dell'adolscenza dal punto di vista femminile, e verso quella sensazione di trovarsi sempre al di fuori rispetto a dove la vita vera sta accadendo.) (VOX)

 

Con grande naturalezza, grazie alla sua protagonista, assistiamo ai suoi primi rapporti col sesso e coi ragazzi (tra cui il nuovo divo delle teenager, Timothée Chalamet), alle sue esaltazioni e delusioni, al patetico tentativo di conquistare la simpatia della ragazza ricca raccontando balle e trascurando la sua migliore amica, con cui è cresciuta e che la comprende senza giudicarla perché è un'outsider come lei. Ma soprattutto la qualità della scrittura mette a fuoco con la giusta empatia nei confronti dei genitori i rapporti conflittuali con una famiglia che lotta per tirare avanti, col padre disoccupato ma comprensivo (il bravissimo attore e commediografo Tracy Letts) e la madre (una fantastica Laurie Metcalf) costretta a fare i doppi turni per pagare la retta della scuola, che cerca di convincerla ad iscriversi a un college più vicino. (Coming Soon)

 

C’è molto di Greta Gerwig nel suo esordio dietro la macchina da presa, ma non ci riferiamo a cenni autobiografici, quanto piuttosto a una visione del mondo sbarazzina ma non superficiale, ironica ma sempre attenta alla definizione anche spietata dei rapporti interpersonali. Soprattutto nel film ci sono la sua dolcezza e la sua sincerità, che traspaiono attraverso un personaggio femminile complesso, confuso, anche egoista ma mai, mai banale. In questo racconto di crescita personale, accelerata da decisioni affrettate ed errori di valutazioni soprattutto per quanto riguarda il rapporto con l’altro sesso, Greta Gerwig ha dimostrato di essere una regista attenta ad assecondare il tono delle scene e la vita dei personaggi, senza intervenire eccessivamente con la macchina da presa. (Screenweek)

 

Lady Bird è un onestissimo film sull’adolescenza, di quelli che se te li descrivono puoi anche roteare gli occhi, e poi quegli occhi te li trovi ad asciugarteli. Ha quella qualità universale di quei coming of age a cui ci si relaziona subito. (Cineblog)

 

The only thing missing from “Lady Bird” is Gerwig herself, although one could argue that she inhabits every frame of this movie, and especially those in which Ronan appears - that’s how thoroughly the young Irish actress channels her Sacramento-raised writer-director. (L'unica cosa che manca in Lady Bird è la stessa Gerwig davanti alla macchina da presa, ma nonostante ciò lei è comunque in ogni frame di questo film, specialmente nelle scene in cui c'è Ronan - la giovane attrice irlandese, infatti, riesce a incanalare in modo meticoloso lo spirito della sceneggiatrice e regista originaria di Sacramento.) (Variety)

 

I premi

2018 - Premio Oscar - Nomination

Miglior Film

Miglior Regia (Greta Gerwig)

Miglior Attrice Protagonista (Saoirse Ronan)

Miglior Attrice Non Protagonista (Laurie Metcalf)

Miglior Sceneggiatura originale

 

2018 - Golden Globe – Premi vinti

Miglior commedia o musical

Miglior attrice in una commedia o in un musical (Saoirse Ronan)