Spider-Man: Far From Home: trama, trailer e cast del film

Secondo capitolo per lo Spider Man di Tom Holland, stavolta in gita in Europa, in sala dal 10 luglio

Tom Holland torna al cinema, dal 10 luglio 2019, con Spiderman Far From Home. Si tratta del secondo capitolo della saga interamente dedicata a uno dei supereroi più amati dal grande pubblico. Il film, diretto da Jon Watts, avrà una trama in netto collegamento con Avengers Endgame. Avrà infatti inizio proprio dopo i fatti dell'ultima pellicola complessiva Marvel.

Spiderman Far From Home: la trama

Tom Holland torna nuovamente a vestire i panni di Peter Parker, ovvero di Spider Man. Questi si ritrova a dover fare i conti con gli eventi di Avengers Endgame. L’umanità ha trionfato, pagando però un prezzo molto alto. Dei fedeli compagni sono caduti e Peter dovrà abituarsi in particolare all’assenza di uno di questi, il suo mentore.

È però tempo di crescere, di diventare un simbolo, lasciandosi alle spalle il ruolo di semplice apprendista. Nelle missioni che dovrà fronteggiare non avrà più alcuna rete di salvataggio, come lo SHIELD gli spiega con chiarezza.

La pellicola fa un passo ben al di fuori dell’universo americano, portando i protagonisti in Europa. Peter deve infatti fare i conti con la propria regolare quotidianità, il che lo conduce in gita scolastica. Vola in Europa con il resto dei propri compagni di classe, in un tour tra Venezia, Londra e Berlino. A seguire i suoi spostamenti ci sono Nick Fury e Maria Hill, che lo costringeranno a venir meno al proprio proposito, ovvero non indossare il costume da ragno per alcune settimane.

Fury gli svela la presenza di una gravosa minaccia per l’umanità. Si tratta di attacchi da parte di creature elementali, ognuna delle quali ha il potere di uno dei quattro elementi fondanti del mondo: terra, aria, fuoco e acqua. Ad accompagnarlo in quest’avventura sarà Jake Gyllenhaal, al suo esordio nell’universo Marvel, indossando i panni di Mysterio.

Spiderman Far From Home: il cast

Al centro della pellicola vi è Tom Holland, eclettico attore classe 1996, adorato dal pubblico più giovane. La sua formazione artistica è davvero completa, muovendo i primi passi a teatro, per poi entrare a far parte della Nifty Feet Dance School di Wimbledon. Inizia a ballare hip-hop e il suo talento viene rapidamente notato. Si ritrova così a far parte del cast del celebre musical Billy Elliot.

La sua spontaneità e giovialità rapisce il pubblico, che ne segue avidamente gli aggiornamenti sui social. Nell’universo dei film Marvel è noto come l’attore più facile a regalare spoiler, il che lo ha rapidamente reso un meme vivente. Stan Lee apprezzava particolarmente la sua versione di Spider Man, descrivendo in più occasioni come l’immagine esatta del supereroe che aveva in mente, anni fa, quando lo ha creato.

Spider Man non è stato però il suo unico personaggio sul grande schermo. L’esordio è avvenuto nel 2012, con The Impossible, per poi collaborare con Ron Howard, prendendo parte al suo Heart of the Sea. James Gray lo vuole invece per Civiltà perduta.

Al suo fianco in Spiderman Far From Home c’è Jake Gyllenhaal, che ha atteso a lungo prima di cimentarsi nel vasto mondo Marvel. Ha aspettato che gli proponessero la giusta parte e il giusto ruolo, che si è rivelato essere quello di Mysterio.

La sua è una lunga carriera, che lo ha visto diventare celebre fin da piccolo. Basti pensare al suo ruolo da protagonista in Donnie Darko, pellicola giunta al cinema nel 2001. Svariate le pellicole cui ha preso parte da allora, come Brokeback Mountain, che lo ha visto nei panni di un cowboy omosessuale, al fianco di Heath Ledger. Opta molto spesso per ruoli particolarmente intensi, come in Source Code, Lo sciacallo o Prisoners. Ama però mettersi alla prova, come nel caso di Mysterio. Basti pensare a Southpaw, film nel quale ha interpretato il ruolo di un pugile, con il duro allenamento e la preparazione tecnica che ciò consegue.

Un cast molto giovane, con Zendaya che inevitabilmente spicca tra le fila dei compagni di classe di Peter Parker. La giovane attrice, classe 1996, interpreta “MJ”, iniziali che non stanno però per Mary Jane, come nel fumetto, bensì per Michelle Jones. Dal 2010 a oggi Zendaya si è impegnata soprattutto in televisione, con la saga di Spiderman che rappresenta per lei il salto verso il grande schermo. Intanto il pubblico dimostra di apprezzarla particolarmente e, accantonati gli impegni con la Marvel, ha avuto la chance di partecipare a The Greatest Showman, ottenendo inoltre un ruolo da protagonista nella nuova serie HBO, Euphoria.

Ancora una volta presente in una produzione Marvel, Samuel L. Jackson è ovviamente Nick Fury, direttore dello SHIELD, vero e proprio anello di congiunzione tra tutti i film della Casa delle Idee. I film cui ha preso parte sono ben 117. Una lunga carriera, che lo ha visto interpretare ruoli cult, spesso sotto la direzione di Quentin Tarantino, da Pulp Fiction a Django, fino a The Hateful hate.