I migliori film di Ralph Fiennes

Attore e regista, Ralph Fiennes si divide tra cinema e teatro, una delle sue più grandi passioni

Attore e regista tra i più intensi e apprezzati della sua generazione, Ralph Fiennes ha interpretato finora una cinquantina di film, spaziando tra i generi. Nato in una famiglia di artisti di origine aristocratica (è cugino di ottavo grado del principe Carlo d’Inghilterra), ha vissuto l’infanzia tra l’Inghilterra e l’Irlanda. I sette fratelli Fiennes, di cui Ralph è il primogenito, sono quasi tutti nel mondo del cinema o dell’arte: il più famoso Joseph è attore, Martha è regista, Magnus è un compositore, Sophia è documentarista. Jacob, gemello di Joseph, vive in campagna facendo il guardiacaccia e Michael, adottato, è archeologo.

Ralph studia recitazione alla Royal Academy of Dramatic Art e dopo il diploma entra nella compagnia del Teatro Nazionale e successivamente nella Royal Shakespeare Company. Il debutto al cinema arriva nel 1992, con l’interpretazione di Heathcliff in “Cime tempestose” di Peter Kosminsky, accanto a Juliette Binoche. Il grande successo internazionale arriva però con il ruolo del perfido comandante Amon Goeth in “Schindler’s List” di Steven Spielberg, che gli vale anche la prima candidatura agli Oscar come miglior attore non protagonista. La seconda nomination, questa volta come attore protagonista, arriva con “Il paziente inglese” di Anthony Minghella. Attualmente, Fiennes è al cinema nella doppia veste di attore e regista di “Nureyev - The White Crow”, biopic sul più grande danzatore del XX secolo, Rudolf Nureyev. Ripercorriamo la lunga carriera di Ralph Fiennes attraverso i suoi migliori film

  • Schindler’s list (1993)
  • Il paziente inglese (1996)
  • Fine di una storia (1999)
  • Harry Potter e il calice di fuoco (2005)
  • La duchessa (2008)
  • Grand Budapest Hotel (2014)

Schindler’s list (1993)

Ralph Fiennes deve la popolarità e il riconoscimento delle proprie doti interpretative al capolavoro di Steven SpielbergSchindler’s list”. Tratto dall’omonimo libro di Thomas Keneally, è la vera storia di Oscar Schindler, industriale tedesco che salvò la vita a 1200 ebrei destinati a morire nei campi di concentramento. L’attore, ingrassato per esigenze sceniche, interpreta uno dei personaggi più odiosi della pellicola, il comandante delle SS Amon Goeth. “Schindler’s list” fa incetta di riconoscimenti, vincendo quattro Oscar, tre Golden Globe e sette Premi BAFTA, tra cui quello a Fiennes come miglior attore non protagonista. Per lui anche la prima nomination agli Oscar.

Il paziente inglese (1996)

Sul set de “Il paziente inglese” di Anthony Minghella, Fiennes ritrova Juliette Binoche, protagonista con lui della pellicola tratta dall’omonimo romanzo di Michael Ondaatje. Il film descrive l’amore dell’agonizzante principe ungherese Laszlo de Almasy per la bella Katherine, sullo sfondo dell’Egitto e degli avvenimenti che portarono alla seconda guerra mondiale. Grande successo di critica e di pubblico e una seconda nomination agli Oscar per Ralph Fiennes. “Il paziente inglese” ottiene nove Oscar, due Golden Globe e sei Premi BAFTA.

Fine di una storia (1999)

Ancora una volta un film tratto da un romanzo, “Fine di una storia”, libro autobiografico di Graham Greene. La pellicola, diretta da Neil Jordan, racconta la tormentata e passionale storia d'amore tra lo scrittore Maurice Bendrix e Sarah, la moglie del monotono funzionario Henry Miles. Accanto al protagonista Ralph Fiennes, Julianne Moore e Stephen Rea. Anche in questo caso, due candidature agli Oscar e quattro ai Golden Globe.

Harry Potter e il calice di fuoco (2005)

L’attore viene scelto per interpretare il cattivo Lord Voldemort, acerrimo nemico di Harry Potter, nel quarto capitolo della saga dedicata al maghetto, “Harry Potter e il calice di fuoco”. Fiennes ha poi interpretato il terribile e perfido mago anche nel quinto film, “Harry Potter e i doni della morte”. Per questo ruolo, ha ottenuto la candidatura agli MTV Movie Awards come miglior cattivo.

La duchessa (2008)

Lady Georgiana Spencer è una giovane aristocratica diciassettenne. Sposando William Cavendish, potente duca del Devonshire, si rassegna all'indifferenza del marito e a un ménage à trois con la sua migliore amica. “La duchessa” è un film in costume diretto da Saul Dibb con protagonisti Keira Knightley e Ralph Fiennes. Premio Oscar e premio BAFTA per i costumi e un’altra nomination ai Golden Globe per Ralph Fiennes come miglior attore non protagonista.

Grand Budapest Hotel (2014)

L’attore dà un’altra grande prova delle sue capacità interpretative nel premiatissimo “Grand Budapest Hotel” di Wes Anderson, ispirato alle opere dello scrittore austriaco Stefan Zweig,  scelto come apertura della 64ª edizione del Festival internazionale del cinema di Berlino. Fiennes è Monsieur Gustave, concierge ma di fatto il direttore del Grand Budapest Hotel collocato nell'immaginaria Zubrowka. L’interpretazione magistrale gli vale un’altra candidatura ai Golden Globe e ai British Academy Film Awards. La pellicola ottiene il Gran Premio della Giuria al Festival del Cinema di Berlino, quattro Premi Oscar, un Golden Globe e una serie di altri premi e riconoscimenti internazionali.