The Elevator: trama, trailer, cast del film

Massimo Coglitore porta nelle sale italiane The Elevator. Un thriller claustrofobico, ambientato interamente all'interno di un ascensore. Una storia drammatica, tratta da una reale vicenda di cronaca

Gli amanti dei thriller non potranno resistere a The Elevator, film nelle sale italiane a partire dal 20 giugno 2019. Il pubblico si ritroverà scaraventato in un ascensore, unico ambiente di tutta la narrazione, vivendo da vicino il dramma di Jack, celebrità di New York dal passato oscuro, che una donna del mistero proverà a riportare a galla.

The Elevator: la trama

Massimo Coglitore ha ambientato l’intera pellicola a New York. Città splendida, della quale però non si vede poi molto. Il nucleo del film si svolge infatti all’interno di un ascensore. Un senso di claustrofobia si diffonde in sala, nel momento in cui una coppia di sconosciuti, un uomo e una donna, si ritrovano sospesi nel vuoto. Le porte sono bloccate e il sistema impedisce loro di salire o scendere. Il tutto avviene durante il labour day, il che vuol dire che la maggior parte degli inquilini del palazzo nel quale sono è in vacanza. Nessuno può sentirli o aiutarli.

L’uomo è Jack Tramell, conduttore di un programma televisivo alquanto noto. Ha 50 anni, è single e particolarmente apprezzato dal pubblico. Il suo passato però sembra celare un lato oscuro. È proprio questo che lo ha condotto in questa trappola potenzialmente mortale. Il blocco dell’ascensore è infatti tutt’altro che un caso. Al suo fianco c’è una donna che ha tutte le intenzioni di farlo confessare.

L’uomo, da tempo abituato a fare le domande ai partecipanti che prendono parte al suo show, si ritrova a essere tempestato di quesiti dalla misteriosa donna in ascensore. Ha inizio un processo di tortura, nel corso del quale l’arroganza dell’uomo rapidamente svanisce. È inerme dinanzi a lei, ben sapendo che questo assurdo quiz potrebbe costargli la vita.

The Elevator: il cast

Il regista italiano ha basato la propria sceneggiatura su un fatto di cronaca reale. Il tutto prende il via dalla sparizione di un ragazzo. Suo padre trascorre anni nel tentativo di ritrovarlo, incappando in un traffico di organi umani.

Per questa pellicola Coglitore ha scelto James Parks, attore di grande esperienza, in grado di dare particolare spessore al personaggio di Jack. Si tratta di un figlio d’arte, nato nel 1968, e con suo padre Michael Parks ha collaborato ad alcune pellicole di Quentin Tarantino: “Kill Bill 1 e 2”, e “Grindhouse”. Una collaborazione proficua, che Parks (figlio) ha proseguito anche negli anni successivi. È infatti presente anche nel cast di “Django Unchained” e “The Hateful Eight”.

L’altra protagonista, la donna del mistero che lo tortura in ascensore, è Caroline Goodall. Un’attrice britannica che ha preso parte a pellicole di grande spessore nel corso della sua carriera, da “Hook”, con Robin Williams, a “Schindler’s List”. Negli anni Duemila ha invece collaborato a “Nymphomaniac”, pellicola a dir poco discussa di Lars von Trier, e “The Dressmaker”, soltanto per citarne alcuni.