Polaroid: trama, trailer, cast del film horror

Il 6 giugno 2019 arriva nelle sale italiane Polaroid, horror norvegese che vanta un cast variegato, ricco di giovani attrici

Polaroid: l'anteprima su Sky Cinema Suspense

Realizzato nel 2017, Polaroid è un horror norvegese che soltanto nel 2019 fa il suo esordio in Italia. L’arrivo in sala è previsto per il 6 giugno, per una pellicola diretta da Lars Klevberg, che va a inserirsi nel novero delle spaventose e intriganti produzioni scandinave degli ultimi anni.

Polaroid: il cast

Polaroid riesce a unire nella stessa pellicola un cast composto da giovani proposte, più o meno note al grande pubblico, e alcuni veterani del grande schermo. La protagonista, che interpreta il ruolo di Bird Fitcher, è Kathryn Prescott. A lei il delicato compito di reggere sulle proprie spalle la maggior parte degli 88 minuti di questo horror. È un’attrice britannica, amata dagli spettatori soprattutto per il suo ruolo in “Skins”, celebre serie tv inglese. Un ruolo che le ha consentito di imporsi sul palco dei BAFTA.

Da una serie televisiva all’altra, Madelaine Petsch è nota soprattutto per il suo ruolo in “Riverdale”. In Polaroid interpreta Joanne Flame, posta al fianco di Samantha Logan, la più giovane del cast. L’attrice è nata nel 1996 ma, nonostante l’età, ha già collezionato numerose collaborazioni, soprattutto in televisione. È il caso ad esempio dell’acclamata serie tv “Tredici”.

Chi ha invece ben altra esperienza, tra grande e piccolo schermo, è Mitch Pileggi. In “Polaroid” lo vediamo interpretare lo Sceriffo Pembroke, con il pubblico che ha avuto modo di appassionarsi a lui negli ultimi anni grazie alla serie “Sons of Anarchy”. Presente nel cast anche Grace Zabriskie, la cui espressività in video sembra spingere naturalmente verso un senso d’inquietudine. Anche per questo David Lynch l’ha tramutata in una delle sue attrici feticcio.

Polaroid: la trama

Polaroid racconta la storia di una possessione, di un’entità malvagia, sanguinaria e vendicativa, insita in una vecchia macchina fotografica. Questa viene ritrovata da due amiche, intente a scavare tra vecchi ricordi in soffitta. Scattare una foto ricordo è un gesto quasi automatico per loro, ignare del fatto che quel semplice click legherà per sempre la persona immortalata alla creatura assassina.

La Polaroid SX-70 termina in seguito tra le mani di Bird Filtcher, che in breve si ritroverà a rendersi conto dell’orrore insito nell’oggetto. I suoi amici sono in pericolo e liberarsi della foto è impossibile. Danneggiarla non farà altro che costringere il soggetto dello scatto a patire le stesse conseguenze, dalle mutilazioni alle fiamme.

L’unica possibilità per riuscire a liberarsi, cancellando un destino atroce che da un momento all’altro potrebbe scagliarsi contro di loro, è scavare nel passato. Occorre scoprire tutto il possibile sulla creatura insita nella macchina fotografica, arrivando a svelare una sconvolgente verità. Questa è rimasta sepolta per molti anni ma, a suon di giovani vittime, è tempo che venga a galla una volta per tutte. Soltanto sapendo contro chi si è costretti a lottare, Bird e i suoi amici avranno una chance di sopravvivere al massacro in atto.