Chiara Ferragni a Sanremo 2023 indosserà abiti di Dior e Schiaparelli

Spettacolo

Vittoria Romagnuolo

©IPA/Fotogramma

L'imprenditrice e modella non rinuncerà sul palco dell'Ariston a due delle maison che ama di più e delle quali ha indossato negli anni tantissime creazioni

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

 

 

Le previsioni fatte qualche giorno fa a proposito del guardaroba per Sanremo 2023 di Chiara Ferragni, co-conduttrice con Amadeus della kermesse canora, si sono rivelate giuste. L'imprenditrice digitale ha svelato su Instagram, in una Storia, che per la manifestazione indosserà creazioni Dior e Schiaparelli, due maison alle quali è molto legata.

L'annuncio su Instagram Story

approfondimento

Chiara Ferragni, prove abito a Parigi in vista di Sanremo 2023

Chiara Ferragni è super emozionata nel rivelare ai suoi follower, oltre ventotto milioni solo su Instagram, che per Sanremo indosserà capi di alta moda confezionati per lei da due designer che ama molto: Maria Grazia Chiuri e Daniel Roseberry, rispettivamente a capo delle divisioni creative di maison blasonate come Dior e Schiaparelli.
Non è una sorpresa, per chi segue la quotidianità, lavorativa e non, di Chiara Ferragni, sapere che l'imprenditrice indosserà abiti delle due case di moda parigine poiché nel suo repertorio di look favolosi ci sono davvero tantissimi abiti dei due brand.

La passione di lunga data per Dior e Schiaparelli

GUARDA ANCHE

Tutti i video di moda

Con la stilista italiana Maria Grazia Chiuri il rapporto è davvero speciale. A lei è stata affidata la creazione dell'abito da sposa per le nozze dell'imprenditrice con Fedez nel 2018 ma sono Dior anche moltissimi look indossati in altre occasioni speciali, come la première della serie reality The Ferragnez, in onda su Amazon Prime Video e visibile anche su Sky Q e tramite la app su Now Smart Stick, che ha segnato il debutto della popolare famiglia nella tv in streaming.
Daniel Roseberry, lo stilista americano che da diverse stagioni ha raccolto l'eredità della creatività di Elsa Schiaparelli, invece, è l'artefice di tanti look d'effetto che hanno reso Ferragni una delle più fotografate alle sfilate parigine. Le creazioni stravaganti dello statunitense sono apprezzatissime dall'imprenditrice di Cremona che le ha esibite per strada e sui social suscitando ammirazione e dibattito.
Cosa aspettarsi, dunque, dai due stilisti per il palco del Teatro Ariston? Classicità e femminilità, sicuramente, dal lato Dior; estro, volumi e (forse) qualche trasparenza sul fronte Schiaparelli. Entrambe le case di moda provvederanno, probabilmente, anche agli accessori, scarpe e gioielli, mentre sul fronte beauty Chiara Ferragni non rinuncerà ai suoi fidati collaboratori che da anni si occupano del trucco e delle acconciature.

Spettacolo: Per te