Processo Depp-Heard, Amber scoppia in lacrime in tribunale

Spettacolo
©Getty

L'attrice ha pianto sul banco dei testimoni a Fairfax, in Virginia, dove oggi si è chiusa la fase dedicata alle deposizioni. "Voglio solo ritrovare la mia voce", ha detto prima di essere incalzata dai legali dell'ex marito

Iscriviti alla nostra newsletter per restare aggiornato sulle notizie di spettacolo

È scoppiata in lacrime nell’aula di tribunale che ospita il processo in cui è accusata per diffamazione dall’ex marito Johnny Depp. Il pianto di Amber Heard sul banco dei testimoni è stato il momento più intenso dell’ultimo giorno dedicato alle deposizioni nel caso che vede opposti i due divi di Hollywood e le loro accuse reciproche. "Come cittadina americana ho diritto a raccontare la mia storia – ha detto Heard -. L'unica cosa che voglio è riavere la mia voce". Depp chiede 50 milioni di dollari come risarcimento per i danni che a suo dire la sua carriera avrebbe subito da un editoriale pubblicato nel 2018 dal Washington Post a firma dell’ex moglie. Nell’articolo Heard si autodefiniva personaggio pubblico che rappresentava le vittime di violenza domestica. 

"Rivoglio solo la mia voce"

leggi anche

Johnny Depp e Amber Heard, al processo testimonia Kate Moss

Un articolo che, secondo l’attrice, avrebbe procurato non pochi problemi anche a lei: "Ogni giorno sono molestata, umiliata, minacciata. Anche fuori da questa corte. C'è gente che mi vuole uccidere e me lo dice tutti i giorni. Gente che vuole mettere la mia bambina nel microonde e me lo fa sapere", ha aggiunto a proposito della figlia, Oonagh Paige, nata in aprile attraverso una madre surrogata. "Johnny mi minacciò, mi promise che avrei pensato a lui ogni giorno", ha aggiunto l'attrice, prima di essere fermata da un’obiezione dei legali di Depp, che intanto sogghignava e scherzava con il suo team di avvocati.

L'ATTACCO DI CAMILLE VASQUEZ

leggi anche

Depp-Heard, riprende il processo: Avevo un kit da trucco per i lividi

"Le tue menzogne sono state messe davanti agli occhi del mondo", l'ha attaccata Camille Vasquez, avvocata di Johnny Depp che i fan dell’attore vorrebbero sua nuova partner sentimentale. "Se tu dicessi la verità, sapresti rispondere", ha proseguito implacabile Camille, dopo che Heard non aveva saputo riconoscere una foto di vino versato che sarebbe stata scattata nel 2016 nell'attico di Depp dopo una lite tra i due.

Spettacolo: Per te