Scala, nuove date a gennaio per "La bayadère" di Nureyev

Spettacolo

Dopo la cancellazione di alcune rappresentazioni per nuovi casi Covid, sono state rese note le nuove date. Il balletto, che ha aperto la stagione del Piermarini, tornerà in scena il 25, 26, 27, 28 e 29 gennaio (pomeridiana e serale)

 

In seguito alla cancellazione di alcune rappresentazioni del balletto La bayadère a causa della situazione sanitaria, la Direzione del Teatro alla Scala ha individuato nuove date nei giorni 25, 26, 27, 28 e 29 gennaio (pomeridiana e serale).

Il previsto trittico di coreografie contemporanee firmate da David Dawson, Jiří Kylián e Philippe Kratz sarà riprogrammato nella Stagione 2022/2023.

Rimborsi e recupero biglietti 

Gli spettatori delle date cancellate de La bayadère riceveranno un email con le istruzioni per il recupero in altra data o il rimborso dei biglietti.

Gli spettatori del Trittico riceveranno un email sulle modalità di rimborso.

Si offre così al pubblico la possibilità di tornare ad assistere alla produzione inaugurale della Stagione 2021/2022 che è finora andata in scena solo il 20 dicembre per l’Anteprima Under30 e il 21 per la prima, ma ha riscosso un calorosissimo successo e che sarà trasmessa in prima tv su Rai 5 il 31 dicembre alle 21.15 e in streaming su RaiPlay.

Il capolavoro di Nureyev per la prima volta alla Scala

approfondimento

Scala, “La Bayadère” apre le danze dopo il rinvio per Covid. VIDEO

La bayadère, nuova produzione con scene e costumi di Luisa Spinatelli del classico su musica da Ludwig Minkus con cui si è inaugurata la Stagione di Balletto, vede per la prima volta alla Scala la coreografia creata da Rudolf Nureyev per l’Opéra di Parigi e mai finora concessa dalla Fondazione Nureyev a nessun’altra compagnia.

Nelle nuove date è confermata la presenza del Maestro Kevin Rhodes sul podio, mentre i cast saranno comunicati successivamente.

Spettacolo: Per te