Antonio, Nicolas e Giampiero: chi erano i 3 ballerini italiani morti in Arabia Saudita

Spettacolo
©Ansa

L'incidente è avvenuto nel tardo pomeriggio del 16 ottobre, quando, durante una gita sulle montagne nel deserto, le due auto su cui viaggiavano gli artisti sono finite in una scarpata. Avevano 28, 33 e 32 anni

Tre ballerini italiani sono morti a causa di un incidente d'auto nel tardo pomeriggio del 16 ottobre a Riad in Arabia Saudita. Le due vetture sulle quali viaggiavano sono finite in una scarpata e per gli artisti non c'è stato nulla da fare. Le vittime sono Antonio Caggianelli di Bisceglie (Bari), Giampiero Giarri di Tivoli (Roma) e Nicolas Esposto, agrigentino di origini francesi. I tre facevano parte del cast dello spettacolo "Aggiungi un posto a tavola" e si trovavano in Arabia per partecipare all'evento di inaugurazione di un nuovo teatro.

Chi era Antonio Caggianelli

leggi anche

Ballerini classici, gli italiani più famosi da Carla Fracci a Bolle

Aveva 33 anni ed era originario di Bisceglie, Antonio Caggianelli, da anni protagonista nel mondo della danza, come ballerino e coreografo. Ad agosto, aveva partecipato all'ultima edizione della Notte della Taranta. "Di Antonio - si legge nel post scritto dagli organizzatori del festival - prima di ogni passo, prima di ogni sguardo arrivava il suo sorriso, bello come il porto della sua città, Bisceglie". Tante le produzioni teatrali e televisive a cui ha partecipato: nel corpo di ballo delle trasmissioni "Italia’s got talent", "Let’s Dance", "Amici di Maria De Filippi", "Tutti pazzi per amore 3" e "Ciak si canta".

Chi era Giampiero Giarri

vedi anche

Festival dei Due Mondi, Beethoven e alta moda a Spoleto. FOTO

Giampiero Giarri aveva invece 32 anni ed era originario di Tor San Lorenzo. Nel corso degli anni aveva fatto numerose esperienze nel mondo della tv e del teatro, partecipando a produzioni come Ben Hur Live (con coreografie di Liam Steel e regia Philip Mckinley) e Romeo e Giulietta - Ama e cambia il mondo (regia di Giuliano Peparini, coreografie di Veronica Peparini). Aveva ballato anche per un tour di Sal Da Vinci (su coreografie di Gino Landi) e per un videoclip di Anna Tatangelo. Nel 2020 era stato "carismatico interprete", come viene ricordato nel post di Daniele Cipriani Entertainment, dello spettacolo "Le Creature di Prometeo / Le Creature di Capucci". Con una dura formazione nella danza classica, moderna e contemporanea, aveva preso parte anche a "Notre Dame de Paris", ed era apparso in trasmissioni come "Uno Mattina" e "Grande Fratello".

Chi era Nicolas Esposto

Il più piccolo dei tre era Nicolas Esposto, di 28 anni. Nato in Francia, era cresciuto nell’Agrigentino, a San Giovanni Gemini. Sulla pagina facebook personale si definiva artista, ballerino e creatore di video. Di recente aveva fatto parte del corpo di ballo del "Premio Persefone 2021" e nel 2016 aveva preso parte alla fiction Rai "C’era una volta Studio Uno". Nel 2017 si è diplomato alla Gypsy Musical Academy ed è stato scritturato in "Divo Nerone - Opera Rock" come ensemble, ricoprendo anche alcuni ruoli recitati.

Spettacolo: Per te