Super Bowl 2021, quello che c'è da sapere e dove vedere la finale

Spettacolo

Sabrina Rappoli

Nella notte tra domenica 7 e lunedì 8 febbraio, saranno centinaia di milioni gli spettatori pronti a entusiasmarsi davanti alla finale del Super Bowl. Un evento sportivo e di costume molto popolare, che in Italia è visibile su Dazn

Patatine, birra, hamburger e Super Bowl. Centinaia di milioni di spettatori, a ogni edizione, si siedono davanti alla tv per seguire la finale della NFL, la National Football League americana. Una partita attesissima, negli Stati Uniti, trasmessa quest’anno nella notte tra domenica 7 e lunedì 8 febbraio, dal Raymond James Stadium di Tampa. A darsi battaglia ci saranno i Tampa Bay Buccaneers e i Kansas City Chiefs.

In pratica i due team che hanno vinto le due conference delle quali si compone la NFL: l’American Football Conference e la National Football Conference.

Sono sedici le squadre che prendono parte a ciascuna conference e si confrontano nel corso del campionato. Alla fine della stagione, chi ha vinto la propria conference e le due migliori seconde, approdano ai playoff, al termine dei quali ci sono le finali. Chi ha la meglio va al Super Bowl.

In campo ci sono dei veri fuoriclasse, primi fra tutti i quarterback, che se la giocano a colpi di touchdown, sebbene l’interesse per questo match vada bel oltre il rettangolo di gioco.

il super bowl e gli spot da milioni di dollari

Attorno al Super Bowl “ballano” milioni di dollari, a cominciare da quelli che sborsano in pubblicità le aziende che vogliono garantirsi uno spot. Pubblicità che arriva a costare 5 milioni di dollari per 30 secondi di réclame.

A proposito di spot, tradizionalmente, quelli che nascono per essere trasmessi durante il Super Bowl, coinvolgono spesso star internazionali del cinema e della tv. Stavolta, a 43 anni dall’uscita nei cinema di Grease, a destare maggiore interesse è stato quello con John Travolta nei panni di Danny Zuko, che balla con sua figlia Ella, al posto di Olivia Newton John.

miley cyrus nel pre-gara, the weeknd nell'halftime

Alle star del football, durante il Super Bowl, si affiancano ogni anno quelle della musica. Il terreno di gioco, nei 20 minuti circa di intervallo tra il primo e il secondo tempo del match, diventa un palcoscenico irresistibile.

A infiammare l’edizione 2021 del Super Bowl, la 55esima della sua storia, arriveranno Miley Cyrus (che ha svelato la sua presenza con un Tweet) e The Weeknd.

L’ex stellina della Disney, oggi sensuale pop star, si esibirà nel pre–gara, probabilmente portando sul palco le sue hit più fresche: quelle del suo album Plastic Hearts uscito lo scorso novembre. Nell'attesa, la cantante, ha pubblicato su Instagram, per i suoi 122 milioni di follower, il video delle prove che, neanche a dirlo, ha spopolato.

Dal canto suo, The Weeknd, principe canadese dell’R&B, artista molto attento alle questioni sociali, per la sua esibizione nel mitico Halftime, ha personalmente investito 7 milioni di dollari. La ragione? “Creare lo show immaginato e dare ai fan a casa uno spettacolo cinematografico”, stando a quanto lui stesso ha dichiarato.

la poesia fa il suo ingresso al superbowl

Per la prima volta nella storia di questo show, ci sarà anche un momento dedicato alla Poesia. Ricordate Amanda Gorman, la poetessa 22enne vista di recente a Washington, alla cerimonia d’insediamento del Presidente degli Stati Uniti, Joe Biden? Questa giovane attivista reciterà alcuni versi dedicati a tre “eroi” della pandemia, personalità che in modo diverso – secondo le motivazioni della NFL - si sono distinte durante il Covid.

Dall’insegnante Trimaine Davis, che si è spesa per garantire ai suoi studenti l'accesso a Internet e ai laptop per fare in modo che tutti potessero prendere parte al processo di apprendimento da remoto durante la pandemia; all'infermiera Suzie Dorner, che ha gestito la pandemia al Tampa General Hospital; al veterano della Marina James Martin, che ha aiutato i veterani e le loro famiglie a connettersi virtualmente attraverso il Wounded Warrior Project.

Dei 66mila spettatori che il Raymond James Stadium può contenere, ce ne saranno solamente 25mila. Di questi 7.500 saranno operatori della Sanità americana, già vaccinati, invitati direttamente dalla NFL.

il consiglio del virologo anthony fauci

A ricordare che questa è un’annata molto particolare ci ha pensato una volta di più Anthony Fauci, virologo di fama internazionale, che oggi è anche consulente medico di Joe Biden. “Godetevi la partita”, ha dichiarato “ma fatelo con i vostri famigliari più stretti”. Come a dire: va bene divertirsi, ma senza assembramenti perché il Covid è sempre in agguato.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.