Pietrasanta, inaugurato il nuovo Teatro Cinema Comunale

Spettacolo
02_pietrasanta

Si è tenuta ieri, sabato 19 dicembre, in diretta tv e social la cerimonia del nuovo teatro cinema comunale nel cuore della “Piccola Atene della Versilia” che ritorna a far parte del patrimonio della città a seguito di importanti lavori di restauro. Al taglio del nastro anche il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani 

approfondimento

Il Balletto Teatro di Torino compie 40 anni

In un momento in cui il mondo dello spettacolo sta soffrendo per le forzate chiusure, causa Covid (qui tutti gli aggiornamenti), fa notizia l’inaugurazione di uno spazio dedicato alla cultura. Ieri, sabato 19 dicembre, è stato infatti restituito ai suoi cittadini il teatro cinema comunale di Pietrasanta. Il maxi intervento segue quello di restauro e risanamento conservativo del tetto eseguito nel 2016. L’inaugurazione è stata nobilitata dal concerto inaugurale diretto dal Maestro Michael Guttman. Insieme a lui, sul palco del teatro, anche i musicisti di EstrOrchestra” impegnati in  un programma musicale tratto dalle più belle pagine del repertorio di  Ennio Morricone, Michael Legrand, Mozart, Vivaldi, Bach, Piazzolla oltre al concerto di Natale di Arcangelo Corelli.

approfondimento

La prima della Scala, "A riveder le stelle" con Domingo e Bolle

Al taglio del nastro anche il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani invitato dal Sindaco e dal Presidente della Fondazione Versiliana Alfredo Benedetti, così come il Sen. Massimo Mallegni. "Teatro e cinema sono i luoghi dell’educazione di una comunità. – ha spiegato il Sindaco Giovannetti - Sono molto di più di semplici centri di aggregazione e di intrattenimento. In molti centri storici i teatri ed i cinema chiudono contribuendo all’impoverimento sociale, turistico, culturale ed economico del territorio e delle imprese. A Pietrasanta in questi anni abbiamo fatto una scelta di continuità senza mai metterne in discussione la sopravvivenza. Non abbiamo chiuso, abbiamo semmai investito per farli crescere e per garantirgli una prospettiva. Ogni euro speso per rendere questo luogo migliore, da ogni punto di vista, è un euro investito per la nostra educazione. La pandemia non ha risparmiato nemmeno la cultura. La mancanza di spettatori ed applausi li sta soffocando. Vorrei che da Pietrasanta partisse in questo giorno un messaggio di coraggio e resilienza. Quando tutto sarà finito i luoghi dell’anima dovranno tornare ad essere il perno della nostra educazione in presenza. Le città hanno bisogno dei teatri e dei cinema così come i cittadini hanno bisogno dei teatri e dei cinema”.

L'esigenza di un teatro funzionale, moderno ed efficiente – ha spiegato il Presidente della Fondazione Versiliana Alfredo Benedetti era profondamente sentita sia da tutti gli  abbonati della stagione di prosa, che dal pubblico che frequentava gli eventi, non soltanto quelli organizzati dalla Fondazione, così come dagli artisti e operatori.  Abbiamo su questo stimolato l'Amministrazione che non ha perso tempo ed ha approfittato della chiusura imposta dalla pandemia per realizzare quelle fondamentali opere che ci consentiranno di accogliere pubblico e artisti in un teatro che oggi è un vero e proprio gioiello. Questa inaugurazione, pur con tutte le limitazioni del caso, assume oggi anche un forte significato di rinascita e di speranza per il futuro dello spettacolo e ci auguriamo di poter tornare presto a far vivere al pubblico e agli artisti questa nuova casa”. 

approfondimento

Stories, “Roberto Bolle – L’attimo sospeso”: l'intervista a Sky Tg24

Anche Fondazione Toscana Spettacolo Onlus, che collabora con la Fondazione Versiliana alla realizzazione della stagione di prosa, ha voluto far giungere un messaggio della Presidente  Beatrice Magnolfi: “Quello in cui si restituisce un luogo di cultura alla comunità  è sempre un momento importante, di profonda fiducia e slancio verso il futuro. Il Teatro Comunale di Pietrasanta, oggi completamente rinnovato, rappresenta un pezzo di storia del territorio. È un presidio culturale al servizio della collettività, che tutti auspichiamo possa tornare ad essere frequentato dagli spettatori al più presto, una volta superata l’attuale situazione di enorme difficoltà che interessa l’intera società così come gli artisti ed i lavoratori dello spettacolo dal vivo”.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.