La prima della Scala senza pubblico, in scena "A riveder le stelle"

Spettacolo
©Fotogramma

Lo spettacolo, con la platea vuota, a causa della pandemia di coronavirus, è stato aperto dall'inno di Mameli eseguito anche dai lavoratori del teatro. In diretta tv e in streaming le arie più celebri eseguite da 24 fra i maggiori cantanti del mondo


L'inno di Mameli eseguito non solo da orchestra e coro, ma anche dai lavoratori del teatro ha aperto "..A riveder le stelle", la prima della Scala di Milano,  per la prima volta nella storia senza pubblico a causa della pandemia di coronavirus. Allo spettacolo, in diretta su Rai1 e in streaming, hanno partecipato 24 fra i maggiori cantanti a livello mondiale, che hanno registrato le arie più celebri dal 'Nessun dorma' della Turandot a 'Una furtiva lacrima' dall'Elisir d'amore, da Wagner a Bizet, Donizetti, Puccini, Verdi e Rossini.

I tram salutano il teatro

Davanti al Teatro alla Scala sono passati alcuni tram che hanno fatto risuonare una scampanellata, come omaggio dell'Atm ai cantanti, agli orchestrali, ai ballerini e a tutti gli artisti. Come twitta l'azienda, in un messaggio che si conclude con 'Buon Sant'Ambrogio, Milano', è stato il saluto dei tranvieri per questa serata.

Chailly: “Esperienza fantastica ma spero non accada più”

approfondimento

La prima della Scala, "A riveder le stelle" con Domingo e Bolle

È stata una cosa "difficile, complessa", una "esperienza straordinaria dal punto di vista acustico”, ma con la speranza che non accada più: così il direttore musicale della Scala Riccardo Chailly ha spiegato la registrazione dei brani che compongono lo spettacolo fra poco al debutto dalla Scala su Rai 1. Brani di 15 autori con stili diversi che un'orchestra di meno esperienza avrebbe faticato a realizzare, soprattutto in cosi' breve tempo. Cosa, ha aggiunto, possibile anche grazie "alla confidenza reciproca". “Purtroppo dopo l'ultima nota il silenzio assoluto e i palchi vuoti sono momenti - ha sottolineato - di grande emozione e di grande mancanza, Facciamo musica per chi? Non per noi manca l'elemento per cui ci raccontiamo".    Certo aver "vissuto più 40 anni sala incisione ha aiutato" ma "è un unicum che mi auguro non si ripeta e che possiamo tornare a far musica insieme"

 

Domingo: "Speriamo che questa prima sia unica e che la pandemia finisca"

approfondimento

Teatro alla Scala, la prima "A riveder le stelle": Sky Tg24 alle prove

"Sarà una prima unica, speriamo sia unica e che questa pandemia finisca" così ha detto Placido Domingo dopo aver finito di registrare un'aria dell'Andrea Chenier per lo spettacolo scaligero. "Il pubblico - ha aggiunto - vuole essere qui e noi lo vogliamo. Comunque questa prima sarà ricordata''.

Meyer: "Il mondo della lirica ha voluto darci una mano"

approfondimento

Teatro alla Scala, 7 dicembre: dove vedere la serata evento

"E' stato emozionante vedere che il mondo della lirica ha voluto darci una mano, alla Scala e all'Italia", ha detto  il sovrintendente del teatro Dominique Meyer prima dell'inizio della trasmissione. "Tutti in teatro - ha aggiunto - hanno dato quello che potevano dare".

Sala: "Milano come la Scala, rapida ad adattarsi ai tempi"

"Io credo che sarà un grande spettacolo, non si poteva assolutamente non fare la Prima, non si poteva fare quella classica e per cui questa mi pare la migliore soluzione", ha detto il sindaco di Milano, Giuseppe Sala arrivando in teatro. Alla Scala "sono stati rapidissimi a trovare una formula, non è semplice e io vorrei che Milano fosse così, rapida nell'adattarsi ai tempi, reattiva, salvaguardando la qualità e questo lo vedremo stasera. Milano ha bisogno della Scala e la Scala ha bisogno di Milano".

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.