Scala, la Filarmonica rinvia a febbraio l'apertura della stagione

Spettacolo
©Getty
MILAN, ITALY - NOVEMBER 05: A general view of Teatro Alla Scala on November 05, 2020 in Milan, Italy. (Photo by Vittorio Zunino Celotto/Getty Images)

L'emergenza sanitaria costringe a nuove strette, dopo il rinvio della prima con la Lucia di Lammermoor, arriva la decisione sullo slittamento del concerto che avrebbe aperto la stagione della Filarmonica del Teatro alla Scala 

Salta l'apertura della Filarmonica della Scala, prevista per il prossimo 14 dicembre, sarà riprogrammata per febbraio, con tutta probabilità. Lo ha deciso il nuovo consiglio di amministrazione della Filarmonica della Scala, eletto il 30 ottobre, che si è insediato lunedì. Durante la seduta del board, si legge in una nota "è stata posticipata la data d'inaugurazione della Stagione di Concerti 2020-2021, annunciata precedentemente per il 14 dicembre. L'apertura del nuovo ciclo di concerti, definito nei programmi e pronto per essere annunciato, è rimandata a febbraio". Almeno questo è l'auspicio. "La data del concerto inaugurale, e il calendario completo, saranno comunicati a gennaio insieme alle modalità di rinnovo degli abbonamenti e acquisto dei biglietti.

 

Durante l'incontro il Cda ha affrontato anche "le questioni urgenti riguardanti l'attività istituzionale della Filarmonica della Scala, con riferimento ai concerti in corso della Stagione d'Autunno, sospesi a seguito del dpcm del 24 ottobre e successivi. E alla luce del quadro epidemiologico e normativo attuale, che in Lombardia prevede la chiusura dei Teatri fino al 3 dicembre 2020, il CdA ha rilevato che non sussistono le condizioni per portare a termine il programma di concerti in corso, pertanto sarà cancellato anche l'ultimo appuntamento previsto per il 29 novembre con il direttore Marc Albrecht". Sono comunque allo studio iniziative e progetti per poter raggiungere il pubblico in questa seconda fase dell'emergenza Covid (SPECIALE CORONAVIRUS), come già avvenuto nella scorsa primavera.

 

Le decisioni sullo slittamento dell'inaugurazione della stagione della Filarmonica e la cancellazione dell'ultimo concerto in programma sono state prese dal nuovo Consiglio di Amministrazione, eletto il 30 ottobre dall'Assemblea dei Soci della Filarmonica della Scala, e che sarà in carica fino al 2023. I nuovi ingressi tra i consiglieri eletti sono i musicisti Andrea Bindi, Stefano Cardo, Javier Castano-Medina, Beatrice Pomarico. Tra i membri esterni entra Giuseppe Vita. Il CdA riunito ha conferito gli incarichi istituzionali di Maurizio Beretta alla presidenza e Damiano Cottalasso alla vice presidenza, ricoprendo il ruolo che era di Renato Duca che passa al coordinamento artistico. 

Sulla prima del 7 dicembre si lavora a un grande concerto

approfondimento

Scala, salta la prima con Lucia di Lammermoor. Si lavora a un concerto

In merito alle disposizioni dell’ultimo Dpcm gli spettacoli sono stati annullati fino al 5 dicembre e per tale ragione anche la Lucia di Lammermoor con la direzione di Riccardo Chailly e la regia di Yanni Kokkos, è stata rinviata. Nella storia del teatro la prima è stata cancellata solo una volta durante la Seconda Guerra Mondiale. Il Teatro ha promesso però che non resterà in silenzio e sta lavorando a un piano B: un concerto diretto da Riccardo Chailly con artisti scaligeri e internazionali. La pandemia in corso (AGGIORNAMENTI) ha interrotto anche la stagione autunnale in corso che era iniziata con il Requiem di Verdi in Duomo, omaggio alle vittime del Covid e con la Nona Sinfonia di Beethoven. 

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.