Da Gessica Notaro a Sergio Mattarella, gli auguri per l’8 marzo

Spettacolo

Dalle madri alle donne che hanno vinto lunghe battaglie, sino a Sergio Mattarella, ecco i pensieri dedicati alla donna nel giorno della sua festa

Condizionata dal Coronavirus, quest’anno la Festa della Donna è stata un po’ atipica. I festeggiamenti sono stati perlopiù casalinghi, tra mazzi di mimose e tempo in famiglia.

Tuttavia, non sono mancati i messaggi. Di orgoglio, di coraggio, di incoraggiamento. Fino ad un ringraziamento per le donne che, da quando l’emergenza sanitaria è cominciata, ogni giorno combattono per salvare vite.

Gli auguri di Sergio Mattarella

Con un videomessaggio, Sergio Mattarella ha voluto ringraziare medici, infermiere e ricercatrici. «Rivolgo un pensiero riconoscente alle donne, e sono tante, che si stanno impegnando negli ospedali, nei laboratori, nelle zone rosse per contrastare la diffusione del virus. Lavorano in condizioni difficili, con competenza e con spirito di sacrificio. Con la capacità esemplare di sopportare carichi di lavoro molto grandi», ha detto.

Per poi proseguire: «Sostenere e rispettare la condizione femminile, ascoltare le donne vuol dire, in realtà, rendere migliore la nostra società per tutte e per tutti. Le donne contribuiscono, in misura particolare, a cogliere il valore universale e concreto del dialogo, della solidarietà, della pace».

Gessica Notaro celebra le donne coraggiose

Simbolo per eccellenza di resistenza e di battaglie vinte, Gessica Notaro - sfregiata con l’acido dall’ex fidanzato - ha pubblicato su Instagram un messaggio di speranza.

“Lei è VITTORIA. Naturalmente questo non è il suo vero nome, ma io ho deciso di chiamarla così. Perché nonostante il suo dolore si è fidata di me, ha ripreso la sua vita in mano uscendo dalla trappola e rinascendo come l’Araba Fenice dalle sue stesse ceneri. Ecco, io vorrei dedicare questo 8 marzo a Vittoria e a tutte le altre mie fantastiche donne (delle quali sono super orgogliosa) che quest’anno mi hanno dato la possibilità di tenerle per mano convinte che sia io ad avere salvato la vita a loro, quando invece SONO LORO A SALVARE ME OGNI GIORNO. Grazie ragazze, grazie per aver trovato il coraggio che serviva per voltare pagina e per portare questo messaggio di speranza a tante altre di noi che ancora non hanno trovato la forza di reagire. Combattiamo questa battaglia tutte insieme e ne usciremo più forti che mai”.

Antonella Clerici invita a stare a casa

Mai come adesso, la voce dei personaggi pubblici è importante. E sono in molti, ad aver invitato i loro fan a stare a casa. Anche in occasione della Festa delle Donne.

«Un consiglio di vero cuore. State a casa. Ci sono tantissime cose belle da fare a casa. Io, ad esempio, quest’oggi ho cucinato una torta di mele con Maelle, poi abbiamo fatto la pizza, abbiamo guardato un bel film di quelli che piacciono a noi donne, abbiamo fatto un po’ di compiti. Io ne approfitto per leggere un po’ e per fare quelle cose che non ho mai tempo di fare. Quindi godiamoci la nostra famiglia e stiamo in casa per il bene di tutti”, ha chiesto ai suoi fan Antonella Clerici.

Gli auguri alle figlie di Quattrociocche e Volpe

Diverse anche le vip che hanno pensato alle loro figlie. L’attrice Michela Quattrociocche ha fatto gli auguri alle sue bambine pubblicando su Instagram uno scatto che le ritrae tutte insieme, Adriana Volpe ha scritto un biglietto dalla casa del “Grande Fratello Vip” per la sua Gisele.

Cecilia Zagarrigo pensa a chi è caduta senza arrendersi

Corteggiatrice di “Uomini e Donne”, tra le più celebri che il programma abbia mai avuto, Cecilia Zagarrigo ha fatto una lunga dedica alle donne.

“Auguri a tutte le donne che non si sono mai arrese, che sono cadute tante volte ma tutte le volte sono riuscite a rimettersi in piedi. Auguri a tutte le donne che credono ancora nel vero amore, che combatteranno sempre per chi amano. Auguri a tutte le donne che non si sono dimenticate come si sogna, a tutte quelle che credono in loro stesse e che non smetteranno mai di farlo. Auguri a tutte le donne, perché siete forti. Perché SIAMO FORTI”, ha scritto su Instagram.

Micol Olivieri ringrazia di essere donna

Attrice e mamma di due figli, Micol Olivieri - divenuta celebre grazie alla sitcom “I Cesaroni” - usa spesso i social per mandare messaggi alle donne. E l’8 marzo non ha fatto eccezione.

“Chissà cosa diranno di me gli altri, chissà cosa ne faranno di me gli uomini, chissà che penseranno le altre del mio vestito corto? Chissà come dovrei sentirmi io, come sarebbe giusto che io mi sentissi, in base a loro, al loro giudizio? Siamo costrette a sottoporci al giudizio degli altri da millenni, come se dovessimo aspettare il voto finale, come se dovessimo imparare ad occupare un piccolo posto del mondo, a noi spetta metterci in bella mostra, a loro spetta giudicarci. Quando smetteremo di farci sventolare come delle belle bandiere? Quando diremo NO!? Solo quando Noi donne smetteremo di infangarci l’un l’altra, solo quando smetteremo di graffiarci il viso per storpiarci la faccia, quando smetteremo di strapparci i vestiti per sentirci più belle. La nostra è una storia d’amore, il nostro è un dono, oggi più che mai si ha bisogno di punti fermi, NOI DONNE siamo il sostegno della società ed oggi ci dobbiamo affiancare per affrontare la tempesta. È un momento difficile, ma noi d’altronde sappiamo trattare le cose impossibili da quando siamo venute al mondo, noi sappiamo cambiare direzione al vento se serve, sappiamo colmare le mancanze, possiamo arginare il mare. Per questo in giornate come queste, in momenti difficili come questo, penso: grazie Mamma, per avermi fatto DONNA”, ha scritto su Instagram.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24