Saverio Costanzo, la fidanzata del regista de L'amica Geniale: chi è Alba Rohrwacher

Spettacolo

Matteo Rossini

Saverio Costanzo è uno degli artisti più amati dal pubblico italiano. Il regista de L’amica geniale è felicemente fidanzato con Alba Rohrwacher, scopriamo tutto sull’attrice.

Saverio Costanzo, classe 1975, è la firma de L’amica geniale, la serie TV che ha conquistato il pubblico portando sul piccolo schermo la serie di romanzi scritti da Elena Ferrante, una delle autrici più apprezzate a livello internazionale. Il regista è felicemente fidanzato con Alba Rohrwacher, scopriamo tutto su di lei.

Saverio Costanzo: la carriera

Saverio Costanzo nasce il 28 settembre a Roma, suo padre è Maurizio Costanzo, sua madre Flaminia Morandi. Fin da piccolo il ragazzo mostra una grande passione per il mondo della celluloide laureandosi presso la facoltà di Sociologia della Comunicazione all'Università La Sapienza; negli anni successivi il regista si trasferisce a New York ricoprendo diversi ruoli in ambito cinematografico e ampliando sempre di più le sue conoscenze.

Dopo alcuni anni all’estero, Saverio Costanzo decide di tornare nel Bel paese per lavorare al suo primo film “Private” che riscuote grandi consensi da parte del pubblico e della critica tanto da conquistare anche il premio come “Miglior regista esordiente” ai David di Donatello e ai Nastri d’argento del 2005. Nel 2010 il regista dirige “La solitudine dei numeri primi” con protagonisti Luca Marinelli e Alba Rohrwacher.

Alba Rohrwacher: la sua storia

Alba Rohrwacher è uno dei volti più amati del cinema italiano. L’attrice, nata il 27 febbraio 1979 a Firenze, si avvia al mondo della recitazione in tenera età avvicinandosi prima al teatro e poi studiando al Centro sperimentale di cinematografia. Il debutto sul grande schermo avviene nel 2004 con la pellicola “L'amore ritrovato” di Carlo Mazzacurati che conquista ben tre candidature ai David di Donatello.

Negli anni successivi l’attrice (qui potete trovare le sue foto al Festival di Venezia) aumenta sempre di più la notoriertà affidando il suo talento ad alcuni dei nomi più altisonanti del cinema italiano e regalando al pubblico interpretazioni rimaste nella storia, tra i film più famosi “Il papà di Giovanna” di Pupi Amati, “Giorni e nuvole” di Silvio Soldini, “Perfetti sconosciuti” di Paolo Genovese e “L’uomo che verrà” di Giorgio Diritti.

Nel coso degli anni Alba Rohrwacher ha vinto anche numerosi riconoscimenti che l’hanno resa una delle artiste di maggior successo degli ultimi decenni, tra i premi due David di Donatello e una coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile grazie al ruolo di Mina all’interno di “Hungry Hearts” con Adam Driver.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24