Il Gattopardo, 60 anni fa il libro di Tomasi Di Lampedusa vinceva il Premio Strega

Spettacolo

Pubblicato nel 1958 dopo la morte dell'autore, un anno dopo ottenne il prestigioso riconoscimento. Divenne in seguito uno dei più celebri romanzi della letteratura italiana e mondiale, omaggiato anche dalla cinematografia con il capolavoro omonimo di Luchino Visconti

"Il Gattopardo", uno dei più grandi romanzi della letteratura italiana, 60 anni fa vinceva il Premio Strega (COS'È - LA MOSTRA PER I 60 ANNI DAL PREMIO). Scritto da Giuseppe Tomasi di Lampedusa e pubblicato, dopo la morte dell'autore, nel 1958, il libro ottenne il riconoscimento nel 1959 battendo i concorrenti Pier Paolo Pasolini, Mario Praz, Massimo Franciosa e Augusto Frassineti. La storia della nobiltà siciliana, in decadenza dopo l'Unità d'Italia, che si scontra/incontra con la nuova borghesia di quegli anni, ha conquistato e continua a incantare il pubblico di lettori, anche grazie alle rappresentazioni teatrali e cinematografiche del testo, come il film omonimo di Luchino Visconti con Burt Lancaster, Alain Delon e Claudia Cardinale.

Una storia di famiglia: i Tomasi di Lampedusa

Giuseppe Tomasi di Lampedusa impiegò tre anni per completare "Il Gattopardo", scritto tra la fine del 1954 e il 1957. La storia ha per protagonista il principe Fabrizio Salina, vissuto durante il Risorgimento e rinomato anche per aver realizzato un osservatorio astronomico per le sue ricerche. Nel libro emerge la figura di Angelica, una bellissima ragazza appartenente alla nuova borghesia che riuscirà a conquistare Tancredi, nipote del principe. L'opera, attraverso la narrazione delle vicende dei personaggi, racconta i cambiamenti portati all'interno della nobiltà siciliana con la nascita del nuovo Regno d'Italia. "Se vogliamo che tutto rimanga come è, bisogna che tutto cambi", si legge nel libro a voler significare come i cambiamenti avvenuti nell'isola più volte nel corso della storia hanno adattato il popolo siciliano ad altri "invasori", senza tuttavia modificarne l'essenza e il carattere.

Il premio Strega nel 1959

Nel 1959, il romanzo ricevette il premio Strega divenendo il primo best-seller italiano con oltre 100.000 copie vendute. Nella seconda votazione del 7 luglio di quell'anno, "Il Gattopardo" ricevette 135 voti contro i 98 ottenuti da "La casa della vita" di Mario Praz, i 70 di "Una vita violenta" di Pier Paolo Pasolini, i 20 di "La finta sorella" di Massimo Franciosa e i 13 di "Misteri dei ministeri ed altri misteri" di Augusto Frassineti. 

Giuseppe Tomasi di Lampedusa

Giuseppe Tomasi di Lampedusa, duca di Palma e Montechiaro e principe di Lampedusa, prima di dedicarsi alla letteratura partecipò alla guerra del 1915-1918 come ufficiale e rimase nell’esercito fino al 1925. Dopo la prima metà degli anni Venti si ritirò a vita privata, anche perché contrario al Fascismo e poco prima di morire terminò il capolavoro de "Il Gattopardo". Il romanzo fu inizialmente presentato agli editori Arnoldo Mondadori Editore e Einaudi, che ne rifiutarono però la pubblicazione e venne dato alle stampe solo nel 1958 da Feltrinelli con la prefazione di Giorgio Bassani, che aveva ricevuto il manoscritto da Elena Croce.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.