Britney Spears ricoverata in una clinica psichiatrica

Inserire immagine
@Getty Images

A dodici anni di distanza dal blackout del 2007, Britney sembrerebbe aver deciso di affidarsi a una struttura psichiatrica in cui vivrà per trenta giorni.

In arrivo il musical sulle canzoni di Britney Spears Girl power: la musica è donna

È il 2007 quando Britney va incontro all’anno più complicato ma allo stesso tempo fortificante. La sua carriera inizia a soli diciassette anni quando quel vestitino da studentessa la impone come una star di portata mondiale, passano poche settimane e il suo destino è compiuto: il mondo l’ha incoronata principessa del pop.

2007: il trio con Lindsay Lohan e Paris Hilton

Gli anni passano e l’artista cresce sempre di più diventando un fenomeno senza precedenti, ma come tutti alterniamo momenti di serenità a periodi più difficili, il suo arriva appunto nel 2007. Feste ed eccessi diventano all’ordine del giorno e Britney forma un terzetto esplosivo con Lindsay Lohan e Paris Hilton, i media di tutto il mondo non possono far altro che gettare litri di inchiostro per raccontare l'inedita formazione.

È il 16 febbraio 2007 quando decide di rasarsi a zero, le immagini fanno il giro del mondo, da lì a breve diventa celebre anche il video in cui l’artista dimena un ombrello verde contro un auto indossando un paio di pantaloncini bianchi e una felpa grigia.

“Piece of me”: il racconto dei suoi sentimenti

Nello stesso anno esce uno degli album più celebri e significativi, si tratta del quinto disco “Blackout”, trainato dai singoli “Gimme More” e “Piece of Me”, in quest’ultimo l’artista racconta ciò che sta attraversando e il rapporto con i paparazzi: “I’m Miss American Dream since I was seventeen / Don't matter if I step on the scene / Or sneak away to the Philippines / They still gon' put pictures of my derriere in the magazine / You want a piece of me? / You want a piece of me”.

Britney rinasce come una fenice

Gli anni successivi segnano un nuovo punto di svolta, Britney rinasce come una fenice e dimostra una grandissima forza nel sapersi rialzare per riprendere in mano la vita, “Womanizer” è il primo passo verso la nuova Britney.

Gli ultimi anni della cantante trascorrono tranquillamente, la principessa del pop trova un nuovo equilibro grazie al grande affetto per i figli, al nuovo amore Sam Asghari e al successo delle residency a Las Vegas che nel 2018 decide di portare in Europa, dopo ben dodici anni di assenza, con il “Piece of Me Tour 2018” che raduna fan da ogni parte del continente.

Il nuovo blackout

Alla fine del 2018 Britney annuncia una nuova residency, tuttavia il 4 gennaio del 2019 è costretta ad annullare gli impegni a causa delle instabili condizioni di salute di suo padre Jamie. Dopo l’annuncio Britney si allontana anche dai social postando soltanto due foto: la prima il 12 gennaio per ricordare il ventesimo anniversario dall’uscita di “…Baby One More Time” e la seconda ieri quando pubblica un’immagine ritraente la frase “Innamorati del prenderti cura del tuo corpo, della tua anima e del tuo spirito” accompagnata dalla didascalia “Tutti noi abbiamo bisogno di prenderci un pò di tempo per noi stessi”.

Un post che permette di comprendere la notizia lanciata ieri dal magazine TMZ che ha dichiarato che Britney avrebbe deciso di affidarsi a una struttura psichiatrica. Il ricovero sarebbe avvenuto una settimana fa e la permanenza dovrebbe avere una durata di trenta giorni. La decisione del ricovero sarebbe stata maturata a seguito delle condizioni di suo padre, purtroppo ancora non fuori pericolo.