Australia, scoperti fossili di una nuova specie di dinosauro

I titoli di Sky TG24 delle 10 del 6/12

2' di lettura

Chiamato Weewarrasaurus pobeni, in onore del suo scopritore, Poben, e del luogo del ritrovamento, è un esemplare simile per dimensioni a un cane pastore, bipede e vissuto 100 milioni di anni fa

In Australia è stata scoperta una nuova specie di dinosauro. Un ritrovamento straordinario opera di Mike Poben, un commerciante che nel 2013 trovò in un secchio di opale grezzo dei minuscoli frammenti ossei di origine sconosciuta.
L’uomo acquistò il materiale da un minatore di Lightning Ridge, cittadina mineraria del Nuovo Galles del Sud, maggior fonte di opale nero della Terra.

Lo studio di Phil Bell

Poben, deciso a indagare l’origine dei fossili trovati nel suo secchio da lavoro, li affidò a Phil Bell, paleontologo dell’Università del New England con sede ad Armidale, nel Nuovo Galles del Sud. L’esperto, analizzando e studiando approfonditamente i fossili dalle dimensioni di 16 e 25 mm, ha dimostrato che i frammenti appartengono alla mascella di un piccolo e sconosciuto esemplare di dinosauro erbivoro. L’animale è stato chiamato Weewarrasaurus pobeni, in onore del suo scopritore, Poben, e del luogo del suo ritrovamento, la zona rurale di Wee Warra, situata nei pressi di Lightning Ridge.
I fossili apparterrebbero a un esemplare dalle dimensioni di un cane pastore, in grado di camminare su due zampe, vissuto nelle pianure alluvionali all’incirca 100 milioni di anni fa.

Fossili conservati all’Australian Opal Centre

I fossili attualmente sono conservati all’Australian Opal Centre, il museo di Lightning Ridge, a cui Poben li ha donati, che ospita la più grande collezione al mondo di fossili opalizzati.
“Vi sono certe caratteristiche della dentatura che appartengono a un gruppo di dinosauri chiamati ornitologi che sono tipicamente di modeste dimensioni, grandi come un cane, bipedi e erbivori”, racconta il paleontologo Bell sulla rivista Peer J.
Questa nuova specie di dinosauri era quindi solita spostarsi in branco: un’ottima soluzione difensiva, date le piccole dimensioni e il carattere poco aggressivo degli esemplari.
Ciò che ha più colpito l’esperto è il materiale di cui sono costituiti i frammenti di mascella di Weewarrasaurus pobeni: l’opale, una pietra preziosa tipica in quell’area del Nuovo Galles del Sud.
“Lavorando a Lightning Ridge, è impossibile ignorare il fatto che alcuni fossili si siano conservati in magnifici opali, che assumono i colori dell'arcobaleno", spiega Bell. 

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"