Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Realizzata una nuova mappa tridimensionale della Via Lattea

I titoli di Sky Tg24 delle ore 8 del 5/08

2' di lettura

Osservandola è possibile notare che la galassia presenta numerose irregolarità ed è costellata da gobbe: è dunque molto diversa dalla spirale dalla forma appiattita e regolare descritta finora da astronomi e astrofisici 

Osservando la mappa 3D più vasta e precisa della Via Lattea tra quelle realizzate finora, è possibile notare che la galassia presenta numerose irregolarità ed è costellata da gobbe: è dunque molto diversa dalla spirale dalla forma appiattita e regolare descritta finora da astronomi e astrofisici. Descritta sulle pagine della rivista Science, la ‘cartina’ è stata realizzata dal team di ricercatori dell’Università di Varsavia coordinato da Dorota M. Skowron. Per realizzare la mappa tridimensionale, gli esperti hanno misurato la distanza tra il Sole e le Cefeidi, ossia le stelle che pulsano con regolarità espandendosi e contraendosi, mutando periodicamente la propria luminosità: possono essere utilizzate per determinare la distanza delle galassie e degli ammassi globulari in cui sono contenute.

La realizzazione della mappa 3D

Przemek Mroz, uno degli autori dello studio, osserva che grazie alla mappa 3D è possibile notare che il disco della Via Lattea non è piatto. Grazie al lavoro svolto dai ricercatori dell’Università di Varsavia, l’intera comunità scientifica potrebbe compiere un significativo passo in avanti verso la comprensione della forma e della struttura della galassia. Per elaborare la mappa 3D, sono state misurate le oscillazioni nella luminosità di oltre 2.400 stelle variabili, molte delle quali identificate grazie al progetto Ogle (Optical Gravitational Lensing Experiment). Per ognuno degli astri sono state calcolate le coordinate relative al Sole.

La ricostruzione in 3D della barra centrale della galassia

Un’altra ricerca, condotta da un team di scienziati dell’Università di Barcellona guidato da Friedrich Anders, ha permesso di ricostruire per la prima volta in 3D la barra centrale della Via Lattea, una struttura situata nel cuore della galassia formata da stelle e gas in quantità elevate. Per ottenere questo risultato, i ricercatori hanno combinato i dati provenienti dalla missione Gaia dell’Agenzia Spaziale Europea (Esa) con quelli ricavati da altri telescopi, spaziali e terrestri. Il lavoro svolto rappresenta un primo passo verso la ricostruzione della storia evolutiva della Via Lattea. 

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"