Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Sbarco sulla Luna, il team di Apollo 11 si 'ricongiunge'

Apollo 11, 50 anni dal primo passo sulla Luna

3' di lettura

Grazie anche a Cisco System, per festeggiare il 50esimo anniversario dello sbarco dell’uomo sulla Luna con la missione Apollo 11, il 16 luglio è stato organizzato l’Apollo 50th Gala 

Una reunion virtuale davvero unica e particolare, che farà ritrovare gran parte del team che il 20 luglio 1969 fu protagonista di un momento epocale per l'umanità, lo sbarco dell’uomo sulla Luna da parte dei membri della missione Apollo 11. Neil Armstrong, Buzz Aldrin e Michael Collins (anche se quest'ultimo non toccò fisicamente il suolo lunare) furono protagonisti di un evento che adesso sarà celebrato da più parti nel mondo, così come succederà il 16 luglio con l’Apollo 50th Gala presso l’Apollo/Saturn V Center del Kennedy Space Center Visitor Complex. In quest’occasione di gala ci sarà modo di riunire gran parte delle persone che lavorarono a quel celebre progetto (all'epoca furono circa 400mila in totale) per ricordare e riflettere sul lavoro di squadra che ha portato l'uomo sulla Luna. Un supporto fondamentale arriverà grazie al lavoro di Cisco Systems, azienda multinazionale specializzata nella fornitura di apparati di networking, che metterà a disposizione la propria tecnologia Cisco Webex (una soluzione informatica che permette di virtualizzare le riunioni) per rendere possibile e ancora più memorabile tale incontro.

Una reunion in diretta mondiale

Oltre a far rivivere l’evento ai diretti protagonisti, chiunque potrà assistere alla reunion in diretta. Basterà collegarsi il 16 luglio al sito di Cisco a partire dalle 20:45 (la diretta è disponibile anche su Facebook, Twitter, LinkedIn o YouTube). Con Webex si ritroveranno dunque astronauti, il personale di controllo della missione, i localizzatori satellitari e gli specialisti del recupero. Tra gli oltre 500 ospiti invitati, collegati all'Australia e all'USS Hornet, ci saranno Mike Collins, uno dei celebri protagonisti della missione come pilota del modulo di comando per l'Apollo 11. Mentre lui rimaneva in orbita intorno alla Luna, Neil Armstrong e Buzz Aldrin lasciarono il modulo lunare dell'Apollo per effettuare il primo atterraggio con equipaggio sulla superficie lunare. Ci sarà poi Charles Duke, astronauta dell’Apollo 16 che come pilota del modulo lunare per Apollo 16 nel 1972, è stato la decima persona e la più giovane a camminare sulla Luna. Ecco quindi Rusty Schweickart, astronauta dell’Apollo 9: si tratta del pilota del modulo lunare nella missione Apollo 9 del 1969, la prima prova in volo del modulo lunare, in cui ha eseguito il primo test nello spazio del sistema di supporto vitale portatile utilizzato dagli astronauti dell'Apollo che hanno camminato sulla Luna. Infine Gerry Griffin, direttore di volo della missione Apollo. Ha ricoperto questo ruolo per tre missioni di atterraggio lunare: Apollo 12, 15 e 17. Durante il volo dell'Apollo 13, Griffin doveva guidare la squadra di atterraggio lunare nel Controllo Missione. Quando l'atterraggio è stato annullato dopo l'esplosione di una bombola di ossigeno, ha guidato una delle squadre di controllori di volo responsabili del ritorno in sicurezza degli astronauti.

Evento a scopo benefico

L'Apollo 50th Gala si volgerà lo stesso giorno in cui l'Apollo 11 è stato lanciato da Cape Canaveral, Florida, nel 1969. Centinaia di ospiti parteciperanno alla celebrazione, che prevede una tavola rotonda con le leggende spaziali dell’Apollo, aste dal vivo con oggetti spaziali unici nel loro genere e premi per riconoscere i pionieri dello spazio e che stanno plasmando la forza lavoro di nuova generazione. Tutti i proventi dell'evento andranno a beneficio della Aldrin Family Foundation e della Astronaut Scholarship Foundation.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"