Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Marte, un comico nell’equipaggio per la prima missione sul pianeta rosso

I titoli di Sky Tg24 delle 8 del 20/2

2' di lettura

Jeffrey Johnson, antropologo dell’Università della Florida, è attualmente al lavoro con la Nasa per valutare se la presenza di un clown nel team potrebbe essere cruciale per il successo della missione 

Il successo delle future missioni su Marte potrebbe dipendere dal team di esperti presenti nell’equipaggio. Oltre a una personalità leader in grado di gestire e coordinare la squadra, potrebbe servire anche un comico a cui spetterebbe l’ambito compito di diffondere il buonumore e alleggerire la tensione degli astronauti.
Un clown a bordo fungerebbe da ‘collante’ per unire gli animi del team e garantire una maggiore collaborazione.
È quanto sostiene Jeffrey Johnson, antropologo dell’Università della Florida che ha studiato approfonditamente la psicologia degli individui che cooperano in gruppi isolati.

Un clown per sostenere il team

Johnson ha scoperto e studiato l’importanza della presenza di un comico nei team impegnati in ardue missioni, dopo aver analizzato le dinamiche relazionali di alcuni equipaggi al lavoro in Antartide. Il segreto per una missione di successo è un giusto equilibrio tra le persone che costituiscono la squadra.
I clown e comici sono fondamentali in quanto “hanno la capacità di riunire tutti, colmare le lacune quando appaiono le tensioni e sostenere il morale”, spiega Johnson.

Johnson al lavoro con la Nasa

Le future missioni su Marte metteranno a dura prova la coesione del team, che dovrà affrontare, non solo un viaggio di circa otto mesi prima di atterrare sul pianeta, ma anche tutte le difficoltà correlate al ritardo delle comunicazioni che sarà di circa 20 minuti. Ciò significa che l’equipaggio a bordo della sonda diretta verso Marte dovrà gestire autonomamente le asperità senza poter contare sull’aiuto degli esperti sulla Terra.
"Quando vivi con gli altri in uno spazio ristretto per un lungo periodo di tempo, come in una missione su Marte, è probabile che le tensioni si esauriscano. È vitale che tu abbia qualcuno che possa aiutare tutti ad andare d'accordo, in modo che possano fare il loro lavoro e arrivare e tornare sicuri”, spiega l’esperto.
L’antropologo è attualmente al lavoro con la Nasa per valutare se effettivamente la presenza di un comico nell’equipaggio diretto verso Marte avrebbe un ruolo cruciale anche per il successo delle missioni sul pianeta rosso.
Come riporta The Guardian, nel 2023 La Nasa ha in programma una missione di prova sulla Luna per preparare l’equipaggio che avrà l’onore di atterrare sul pianeta rosso.  

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"