Spazio: conclusa la missione privata Ax-1, ammarata la capsula Endeavour

Scienze
©Ansa

La missione Axiom-1 è stata la prima interamente privata ospitata a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (Iss): si è conclusa dopo 17 giorni, 9 in più di quelli previsti inizialmente. La capsula Crew Dragon Endeavour, dopo ripetuti rinvii dovuti alle cattive condizioni meteorologiche, è ammarata al largo delle coste della Florida

ascolta articolo

La missione Axiom-1 (Ax-1), la prima interamente privata ospitata a bordo della Stazione Spaziale Internazionale (Iss), è rientrata sulla Terra. La capsula Crew Dragon Endeavour, dopo ripetuti rinvii dovuti alle cattive condizioni meteorologiche, è ammarata al largo delle coste della Florida. La missione si è quindi conclusa dopo 17 giorni, 9 in più di quelli previsti inizialmente. A bordo quattro membri dell'equipaggio: il comandante Michael López-Alegría (ex astronauta della Nasa), il pilota Larry Connor, l'investitore israeliano Eytan Stibbe e l'imprenditore canadese Mark Pathy.

Il rientro ritardato per il maltempo

vedi anche

Missione Minerva, Parmitano a Sky TG24: "In bocca al lupo Samantha!"

La decisione di posticipare il rientro era stata presa dall'azienda Axiom Space, che ha organizzato la missione, insieme a Nasa e SpaceX in base alle condizioni meteorologiche per l'ammaraggio, al largo della costa della Florida, e alla traiettoria per il rientro in sicurezza. L’equipaggio è tornato a casa con oltre 90 chilogrammi di strumenti scientifici, forniture, esperimenti e carichi commerciali, dopo aver svolto un intenso programma di lavoro. L'azienda Axiom Space ha già in programma molte altre missioni e la realizzazione di un proprio modulo privato, che dovrebbe agganciarsi alla Iss nel 2024.

Slittata la missione con Samantha Cristoforetti

vedi anche

Samantha Cristoforetti, la prima TikToker nello spazio

Il ritardo nel rientro della missione Axiom-1 (Ax-1) ha provocato lo slittamento del lancio della Crew-4, la missione di cui fa parte anche l'astronauta italiana Samantha Cristoforetti, dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa). I tecnici volevano avere un intervallo di tempo di almeno 2 giorni per analizzare tutti i dati del rientro della Ax-1 e ripristinare il via alle operazioni di lancio della nuova missione. Ora, quindi, può ripartire il conto alla rovescia per la Dragon Freedom della Crew-4 con a bordo Cristoforetti.

Scienze: I più letti