Cina, una sola sonda spaziale esplorerà asteroide e cometa

Scienze

L’agenzia spaziale cinese vuole colmare la distanza rispetto a Usa, Europa e Giappone nell’esplorazione di asteroidi: la missione servirà a ottenere più informazioni su questi corpi celesti e capire il loro impatto sull’origine della vita 

La Cina vuole sviluppare una sonda in grado di visitare sia un asteroide vicino alla Terra che una cometa della fascia principale. Sono questi secondo il sito China Daily gli obiettivi di esplorazione spaziale per i prossimi anni fissati dalla China National Space Administration: il veicolo sarà equipaggiato con strumenti tecnologicamente avanzati sviluppati dagli ingegneri dell’Accademia cinese di tecnologia spaziale in grado di raccogliere campioni e ottenere nuove informazioni sui due corpi celesti. La missione si pone l’obiettivo di studiare la formazione ed evoluzione del Sistema Solare e di capire il ruolo di asteroidi e comete sulle origini della vita.

Una sonda cinese esplorerà cometa e asteroide

L’asteroide 2016HO3 sarà il primo obiettivo della sonda spaziale cinese, come affermato dal ricercatore Huang Jiangchuan all’Assemblea cinese delle scienze spaziali tenuta a Xiamen. Una volta raggiunto il sasso cosmico, il veicolo dovrà atterrare su di esso per raccogliere alcuni campioni, dopodiché “tornerà in prossimità della Terra e invierà una capsula per restituire i campioni prima di continuare il proprio viaggio”. La destinazione successiva sarà un corpo celeste che mostra caratteristiche tipiche sia di comete che asteroidi, il primo questo tipo rilevato nella fascia principale situata tra le orbite di Marte e di Giove. La cometa 133P, com’è chiamata, presenta ancora molti aspetti sconosciuti, dovuti in parte alla sua distanza dalla Terra.

Gli obiettivi della missione cinese

Ma cosa cercherà di scoprire la sonda cinese durante il proprio viaggio? L’asteroide 2016HO3, per esempio, è definito ‘mini luna’ o ‘quasi satellite’, ha un diametro compreso tra i 40 e i 100 metri e possiede secondo gli scienziati uno stretto rapporto con la Terra. “Da dove viene? Che relazione ha con la Luna e la Terra? Queste sono le domande a cui vogliamo rispondere”, ha spiegato Huang. Relativamente invece alla cometa 133P, i ricercatori cercheranno di ottenere nuove informazioni su quei corpi ghiacciati scoperti recentemente nella fascia principale di asteroidi. Secondo Huang la missione presenterà “grandi sfide tecnologiche”: l’invio di sonde su piccoli corpi celesti rappresenta infatti una nuova frontiera dell’esplorazione spaziale che presenta però notevoli difficoltà, tra cui “la micro gravità e le incertezze riguardanti l’ambiente di corpi celesti di queste dimensioni. È difficile sapere di più sulla loro forma, composizione, struttura e altre caratteristiche osservandoli dalla Terra”. Anche grazie a questa missione, la China National Space Administration spera di riuscire a colmare la distanza nell’esplorazione di asteroidi e comete accumulata rispetto a Usa, Europa e Giappone. 

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24