Un messaggio contro la Brexit è stato fotografato dallo spazio

Scienze
La scritta fotografata dal satellite (twitter.com/aschbacherjosef)

Il curioso scatto è stato ottenuto dal satellite Sentinel 2 del programma Copernicus dell’Agenzia Spaziale Europea. “Britain now wants to remain” recita la scritta immortalata su un campo nel sud-ovest dell'Inghilterra 

La Brexit tiene banco, oltre che sui più importanti media del mondo, anche nello spazio. Sembra una stranezza ma quello che ha fotografato il satellite Sentinel 2 del programma Copernicus riguarda proprio un chiaro messaggio in merito alla questione che tanto sta dividendo il popolo britannico. Si tratta, in sostanza di un chiaro 'no' alla Brexit, colto dall’occhio vigile del satellite gestito dall’Esa, l’Agenzia Spaziale Europea. “Britain now wants to remain” (la Gran Bretagna ora vuole restare), si legge su un verde appezzamento di terreno in una zona di campagna a nord di Swindon, città dello Wiltshire, nel sud-ovest dell'Inghilterra. 

La situazione attuale

La foto in questione è stata pubblicata sui social dal direttore del centro per l'Osservazione della Terra dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa), Josef Aschbacher. Lo scatto è stato effettuato il 22 ottobre scorso, solo qualche giorno prima della più recente svolta sulla Brexit: l’opposizione laburista infatti ha detto sì allo svolgimento di elezioni anticipate nel Regno Unito a dicembre per cercare di rompere lo stallo sull’uscita dall’Unione europea. Dopo il rifiuto di appoggiare per la terza volta la mozione di scioglimento dei Comuni presentata dal governo Tory di Boris Johnson, il partito guidato da Jeremy Corbyn ha deciso quindi l'ok alla convocazione del voto attraverso la revisione legislativa ordinaria proposta. Lo ha riferito la Bbc, a margine di una riunione del governo ombra di Jeremy Corbyn. I Labour adesso hanno in progetto di proporre due emendamenti, su cui si consumerà la battaglia alla Camera dei Comuni: uno sull'estensione del voto ai 16enni, l'altro sull'anticipo della data del voto.

Uno scatto ‘sorprendente’

"Sorprendente!": così Aschbacher ha definito sui social lo scatto effettuato da Sentinel 2 che fa parte di una missione sviluppata proprio dall'Esa nell'ambito del programma Copernicus per monitorare le aree verdi del pianeta e fornire supporto nella gestione di disastri naturali. Costituito da due satelliti identici, Sentinel-2A e Sentinel-2B, la missione spaziale ha tra gli obiettivi anche quello di acquisire immagini multispettro in 13 bande del visibile e infrarosso. I satelliti, infatti, montano entrambi un dispositivo multispettrale in grado di acquisire immagini su 13 canali nel visibile/infrarosso e nella banda dell'infrarosso ad onde corte.

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24