Cina: la nuova stazione spaziale sarà completata entro il 2022

Scienze
Immagine di archivio (Getty Images)

Lo ha comunicato la China Manned Space Agency. Il primo volo del razzo vettore Long March-5B, invece, è previsto per il 2020: in futuro sarà utilizzato per lanciare le capsule destinate a raggiungere l’avamposto umano 

Come comunicato dalla China Manned Space Agency, la Cina ha intensificato i suoi sforzi per la realizzazione della propria stazione spaziale e prevede di completarne la costruzione entro il 2022. Il razzo vettore Long March-5B, invece, dovrebbe effettuare il suo primo volo nel 2020: in futuro sarà utilizzato per lanciare le capsule destinate a raggiungere l’avamposto umano. È stato reso noto, inoltre, che Zhou Jianping, dell’Accademia cinese di ingegneria, è stato nominato progettista responsabile del programma spaziale cinese con equipaggio, mentre Gu Yidong, ricercatore dell’Academia cinese delle scienze, è diventato il responsabile scientifico della missione. Yang Liwei, il primo astronauta cinese inviato nello spazio, e altri sette esperti in settori come i veicoli spaziali, i razzi vettori, le applicazioni della tecnologia spaziale, i sistemi di monitoraggio e la comunicazione, sono stati nominati vice progettisti responsabili del programma.

Le caratteristiche della stazione spaziale cinese

La stazione spaziale cinese sarà a forma di T e peserà 66 tonnellate; avrà un modulo centrale, noto come Tianhe, mentre ai lati ospiterà le capsule sperimentali Wentian e Mengtian. In futuro la stazione potrebbe essere ulteriormente ampliata, fino a raggiungere un peso di 180 tonnellate. Orbiterà tra i 340 e i 450 chilometri dalla superficie terrestre e potrà ospitare tra i tre e i sei astronauti. Zhou Jianping spiega che la stazione è stata progettata per durare almeno 10 anni e che la sua attività potrebbe essere prolungata tramite degli interventi di manutenzione che saranno svolti direttamente in orbita. Sull’avamposto umano saranno installati sedici moduli sperimentali che potranno supportare centinaia di progetti di ricerca spaziale. In vista delle missioni della stazione spaziale, la Cina selezionerà dei nuovi astronauti. Inoltre, quando i lavori di costruzione saranno ultimati, l’avamposto verrà aperto anche ai cosmonauti provenienti dagli altri Paesi. Infatti, tutti i veicoli spaziali dotati di un meccanismo di attracco identico a quello utilizzato nelle navicelle cinesi potranno agganciarsi alla stazione spaziale. 

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24