Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Luca Parmitano a bordo della Soyuz, la missione Beyond è in corso. IL VIDEO DEL LANCIO

3' di lettura

Per l'astronauta dell'Agenzia Spaziale Europea, a bordo con l'americano Andrew Morgan e il russo Alexander Skvortsov, è iniziata la nuova avventura nello Spazio. La partenza è avvenuta nell'anniversario dei 50 anni dal primo sbarco dell'uomo sulla Luna

Luca Parmitano è ripartito per lo Spazio (L'ASTRONAUTA DEI RECORD). Alle 18.28, ora italiana, dalla base di Baikonur (Kazakhstan) è stata lanciata la Soyuz MS-13. Circa sei ore dopo lo sbarco dell'astronauta dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa) sulla Stazione Spaziale Internazionale. Per Parmitano, a bordo con l'americano Andrew Morgan e il russo Alexander Skvortsov, è iniziata così la missione Beyond ("Oltre"), nella seconda parte della quale sarà al comando, primo italiano e terzo europeo ad avere questo ruolo. AstroLuca dovrà inoltre affrontare delle passeggiate spaziali ed eseguire esperimenti volti a preparare l'uomo ai lunghi viaggi verso Luna e Marte (LE FOTO DEL LANCIOIL VIDEO)

Partita la navicella Soyuz

La nuova avventura è iniziata con un lampo spettacolare, che ha illuminato la rampa N.1 'Gagarin Start' - intitolata al primo uomo nello Spazio, il cosmonauta sovietico Jurij Gagarin (DA GAGARIN ALL'APOLLO 11 -  TUTTE LE FOTO) - dove la Soyuz e il suo lanciatore aspettavano da due giorni l'equipaggio. I tre astronauti passeranno 200 giorni tra le stelle e sperimenteranno tecnologie nuove, che porteranno Parmitano e l'equipaggio a controllare dallo Spazio un robot che si muove sulla Terra, riciclare l'anidride carbonica per ottenere nuovo ossigeno per gli astronauti, studiare microrganismi minatori per estrarre minerali su altri corpi celesti, trovare la dieta ideale per gli astronauti che devono affrontare lunghi viaggi. Una piccola curiosità: tra le poche cose che AstroLuca ha deciso di portare a bordo ci sono foto di amici e parenti e la piccola scultura di un neonato. Quanto al cibo, sono stati di fatto i colleghi a sceglierlo per lui: guai se si fosse presentato senza lasagne, parmigiana e tiramisù. 

Tre stadi

Per raggiungere l'orbita terrestre, la Soyuz attraverserà tre stadi: in ognuno di questi, una diversa parte del razzo utilizza il suo carburante e viene poi sganciata per tornare sulla Terra. Già dopo 9 minuti di volo e a una velocità di circa 25.000 km/h, la Soyuz MS-13 inizia a orbitare intorno alla Terra e gli astronauti entrano ufficialmente in condizioni di 'assenza di peso'. Il docking, l'arrivo della navetta, alla Stazione spaziale internazionale (Iss) è previsto dopo sei ore dal lancio. Una volta raggiunta la Iss, la Soyuz si aggancerà al modulo di servizio russo Zvezda e circa due ore dopo si aprirà il portello. I tre astronauti saranno accolti dall'attuale equipaggio: Christina Koch e Nick Hague della Nasa e Alexy Ochivin di Roscosmos.  

Luna 50

Il lancio è avvenuto in una data altamente simbolica: ricorre oggi il cinquantesimo anniversario dello sbarco dell'uomo sulla Luna (LO SPECIALE -  10 CURIOSITA' - LA MUSICA CHE ASCOLTAVAMO IN QUEI GIORNI). "E' una bellissima coincidenza", ha detto ieri in conferenza stampa Parmitano, "non credo ci sia modo migliore di celebrare questo evento, per me è un grande privilegio". 

Data ultima modifica 20 luglio 2019 ore 21:13

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"