Horizon Europe, lanciate 5 iniziative di ricerca ispirate ad Apollo 11

Scienze
Immagine di archivio (Getty Images)

Riguardano il clima, i tumori, le smart cities, il suolo e gli oceani. Sono finalizzate a trovare delle soluzioni concrete alle più grandi sfide che la Terra sta affrontando 

Ispirandosi alla storica missione Apollo 11, la Commissione Europea ha lanciato cinque iniziative di ricerca su clima, tumori, smart cities, suolo e oceani, nell’ambito del programma da 100 miliardi di euro Horizon Europe. L’obiettivo è trovare delle soluzioni concrete alle più grandi sfide che la Terra sta affrontando. Nel corso del Consiglio informale dei ministri della ricerca, svoltosi a Helsinki (in Filandia), Carlos Moedas, il Commissario europeo per la Ricerca, la scienza e l’innovazione, ha annunciato la nomina dei cinque esperti che guideranno le commissioni dedicate alle iniziative, il cui compito sarà proporre dei programmi completi, con obiettivi e scadenze, entro la fine del 2019. "Sono entusiasta di vedere la mobilitazione di persone di così alto profilo per aiutarci a risolvere le maggiori sfide della nostra generazione attraverso queste iniziative di ricerca e innovazione", ha dichiarato Moedas durante l’incontro. Il Commissario ha aggiunto che i programmi “saranno in buone mani con l’impegno, la guida e la leadership di queste persone eccezionale”.

Gli esperti che guideranno le iniziative

Per coordinare i nuovi progetti sono stati scelti cinque esperti altamente qualificati: Connie Hedegaard, ex commissario europeo per l’Azione sul clima, guiderà l'iniziativa sul clima; il premio nobel per la medicina Harald zur Hausen (tumori); l’ex commissario europeo per il commercio Pascal Lamy (oceani); l’ex sindaco di Varsavia Hanna Gronkiewicz-Waltz (smart cities) e l’ex ministro olandese all’agricoltura Cees Veerman (suolo).

L’obiettivo del programma Horizon Europe

Le iniziative del programma Horizon Europe sono finalizzate a far capire ai cittadini in che modo l’Unione Europea, tramite la ricerca e l’innovazione, può fare la differenza nella società. Secondo Mariana Mazzucato, economista dell’University College London e consigliera speciale per la scienza e l’innovazione del Commissario Moedas, “l’approccio strategico adottato dalla Commissione Europea è incoraggiante, tuttavia dovemmo fare attenzione perché senza nuove capacità e strutture di finanziamento, le iniziative non potranno raggiungere il loro pieno potenziale”. 

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24