I formicaleoni preistorici si sono estinti insieme con i dinosauri

Scienze
formicaleone_ambra_getty_images

Dei ricercatori italiani hanno trovato dei resti delle larve di questi insetti all’interno di un’ambra antica, risalente al Cretaceo medio 

Nello stesso periodo i cui i dinosauri sono scomparsi per sempre, approssimativamente 65 milioni di anni fa, anche altre specie sono andate incontro all’estinzione. È il caso degli antenati dei formicaleoni, degli insetti dall’aspetto peculiare, risalenti al Cretaceo medio. Un gruppo di ricercatori internazionali, guidato da Pierfilippo Cerretti, dell’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”, e Davide Badano, dell’Università di Genova, ha rintracciato i fossili di alcune larve di formicaleone preistorico nella burmite, un’ambra naturale proveniente dalla parte settentrionale del Myanmar.

Larve voraci

Secondo gli studiosi, questi insetti cambiavano profondamente fisionomia una volta raggiunta l’età adulta, diventando più aggraziati, anche per merito delle loro ali colorate. Le larve, invece, erano grottesche e alquanto voraci. Dotate di potenti mandibole cave, potevano perforare le prede e succhiare i loro tessuti interni.
L’ambra ha conservato molto bene i resti dei formicaleoni, consentendo al team di ricercatori di ricostruire la storia evolutiva della specie e di analizzare le sue inusuali tattiche di caccia, rimaste immutate per tutta la durata del Cretaceo. Tutti i risultati dello studio sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Nature Communications.

L’estinzione

Pierfilippo Cerretti, l’autore della ricerca, ha affermato che l’ambra in cui sono state rinvenute le larve è una delle più vecchie e dure e risale al periodo del Cretaceo medio. È in grado di conservare una grande varietà di insetti, permettendo di osservare una diversità morfologica talvolta superiore a quella individuabile nelle specie esistenti.
"I risultati suggeriscono che durante il Cretaceo forme moderne e ancora presenti sulla Terra vivessero insieme con forme arcaiche, che non hanno lasciato discendenti moderni”, sostiene il docente. “Il drammatico sconvolgimento delle comunità ecologiche, che pose fine all'era dei dinosauri, potrebbe anche aver causato l'estinzione di questi antichi e voraci predatori".
L’analisi dei fossili ha permesso di capire che, durante la caccia, i formicaleoni preistorici si mimetizzavano ricoprendosi di detriti e scavavano buche per sorprendere le proprie prede. 

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24