Festival della Scienza 2017, il programma della 15esima edizione

Negli undici giorni della manifestazione anche tanti laboratori per i bambini (foto: Flickr - Festival della Scienza)
1' di lettura

A Genova, dal 26 ottobre al 5 novembre, 265 tra eventi, spettacoli, installazioni interattive e mostre. Tanti gli ospiti internazionali. Giappone il paese ospite  

Il Festival della Scienza 2017 si terrà a Genova dal 26 ottobre al 5 novembre: 265 appuntamenti in undici giorni di manifestazione animeranno piazze e palazzi della città. Paese ospite dell'evento, giunto alla quindicesima edizione, sarà il Giappone.  

Il programma del Festival

"Trasformare la città nel palcoscenico per un viaggio nei sentieri della ricerca scientifica", è questo l'obiettivo della 15 esima edizione del Festival, realizzato grazie alla collaborazione di diverse università e istituti di ricerca. Nel dettaglio, saranno 265 gli appuntamenti: suddivisi in 113 incontri, dodici spettacoli e 140 eventi sparsi per tutta la città. Il tema di quest'anno è "Contatti": inteso sia come "unioni, sinergia, cooperazione" sia come "urto, competizioni, conflitto". I visitatori saranno accompagnati da più di 460 animatori, selezionati fra studenti universitari e ricercatori provenienti da tutta Italia, ai quali si affiancheranno 70 studenti delle scuole secondarie liguri di un progetto di alternanza scuola-lavoro. Il programma integrale è consultabile sul sito del Festival, dove è possibile anche acquistare i biglietti (giornaliero intero 12 euro, abbonamento 20), per info e prenotazioni è attivo anche il numero 010 8934340.

Incontri e ospiti internazionali

Tra gli incontri, particolarmente d'attualità quello della giornata inaugurale, il 26 ottobre a Palazzo Ducale, in cui l'immunologo Roberto Burioni (molto attivo anche sui Social) e l’epidemiologo Giancarlo Icardi dialogheranno sul tema vaccini. In serata, la palla passerà invece al duo composto dal geologo Mario Tozzi e dal comico Giobbe Covatta, per un incontro sui rapporti tra l'uomo e l'ambiente. Presenti al Festival scienziati provenienti da tutto il mondo, tra cui il Premio Nobel per la Medicina Erwin Neher, il matematico francese Thibault Damour, l'nventore del microprocessore Federico Faggin e il primatologo Tetsuro Matsuzawa. Tra i temi degli altri incontri, anche la tecnica Crispr, i misteri dello spazio e dell’astrofisica o l’origine della vita.

Mostre e laboratori

Tanti gli spettacoli, le installazioni interattive e le mostre: “Futuro Express” e “Imaginary” a Palazzo Ducale, “Il cielo con un dito” al Museoteatro della Commenda Prè e “Volare” al Museo di Storia Naturale Doria, per citare alcuni esempi. I laboratori didattici (alcuni dei quali anche per gli insegnanti) sono divisi per fascia d’età: “Coding by touch: programmatori si diventa”, ad esempio, è dedicato agli studenti delle scuole primarie e secondarie di primo grado, mentre “Abbracci alieni” si rivolge ai più piccoli; per i più grandi, invece, da “Organi...zziamo il corpo umano” a “Telefonata interstellare”.

Giappone ospite

Al Giappone sarà dedicato un ampio allestimento a Palazzo della Borsa con mostre dedicate, laboratori e incontri per scoprire il Paese del Sol Levante. Da “un punto di vista soprattutto culturale” - spiegano gli organizzatori – con l’intento di “valorizzare le diverse anime che lo rendono straordinario: tradizione e modernità, progresso scientifico e spiritualità, tecnologia e profondo legame con la natura”. Alla collaborazione scientifica tra Italia e Giappone sarà invece dedicato un ciclo di incontri, realizzato in collaborazione col ministero degli Esteri e l’Ambasciata giapponese in Italia, su temi “comuni” come i fenomeni sismici (e le annesse tecniche di ricostruzione e recupero) o la tutela dell’ambiente marino.  

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"