Celiachia, nei denti dei bimbi possibili segnali della patologia

I titoli di Sky TG24 delle 10 del 3/12

2' di lettura

Raffaella Docimo, direttrice della Cattedra di Odontoiatria pediatrica all'Università Tor Vergata di Roma, sottolinea l’importanza della salute orale 

La celiachia o la predisposizione alla malattia nei più piccoli è individuabile anche dalla bocca. Ragion per cui la salute orale non va sottovalutata soprattutto quando a beneficiarne è il benessere dei bambini.
Raffaella Docimo, direttrice della Cattedra di Odontoiatria pediatrica all'Università Tor Vergata di Roma, sensibilizza i genitori riguardo i potenziali benefici derivanti da controlli odontoiatrici regolari e frequenti.
Stando alle dichiarazioni dell’esperta, monitorando periodicamente la salute orale dei piccoli si possono individuare diversi segnali che indicherebbero l’eventuale presenza della patologia.

Cos’è la celiachia e quali sono i segnali della sua presenza?

La celiachia è una malattia autoimmune, caratterizzata dall’intolleranza al glutine. Nei soggetti che ne soffrono la proteina del grano fa scattare un’impropria attivazione delle difese immunitarie, allertate dalla presenza del ‘nemico’.
Il glutine innesca una vera e propria risposta immunologica che comporta un danneggiamento delle pareti dell’intestino. Chi ne è affetto deve porre particolarmente attenzione alla scelta degli alimenti da inserire nella propria dieta, eliminando dalla ‘lista’ tutti quei prodotti contenenti la proteina del grano.
Sono diversi i segnali della bocca che indicherebbero nei bambini l’eventuale presenza della patologia. Primo tra tutti l’esperta ricorda l’alterazione dello smalto, con un più basso rapporto di calcio e fosforo. Afte ricorrenti, dolore della mucosa linguale, la erpetiforme (specifica forma di dermatite) e la ridotta salivazione, sarebbero altri chiari indicatori della presenza della celiachia.
Docimo ricorda, inoltre, che non è da sottovalutare l’esistenza di macchie di colorazione bianca o bruna sui denti dei piccoli, un ulteriore elemento che potrebbe derivare dalla malattia autoimmune.

La salute orale non va trascurata

Oltre ai vari legami tra la salute orale e l’eventuale presenza della celiachia, l’esperta ci tiene a sottolineare quanto controlli odontoiatrici regolari e frequenti, in età pediatrica, possano incidere positivamente sullo stato di salute generale dei bambini.
“Negli ultimi anni nel nostro Paese si è registrato un minor accesso alle prestazioni odontoiatriche, anche quelle pediatriche, pur essendone aumentata la richiesta. Ciò si deve principalmente a fattori legati alla crisi economica”, spiega Docimo.
“In Italia nel 2017 milioni di persone hanno dovuto rinunciare alle cure odontoiatriche, e l'offerta pubblica resta carente”. 

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"