Come tagliare i capelli ad un uomo in casa

Salute e Benessere
come-tagliare-capelli-uomo-casa

La quarantena forzata e la chiusura dei barbieri obbliga al "fai da te" anche per le acconciature. I consigli per un buon taglio? Concordare insieme che cosa fare ed agire gradualmente: si fa sempre in tempo ad accorciare, mentre una volta tagliato non si torna indietro

Come ha ricordato il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un fuori onda diventato virale, in questo periodo di restrizioni i barbieri sono chiusi e un po’ tutti gli uomini devono arrangiarsi come possono. Il rimedio per curare la propria acconciatura potrebbe essere affidarsi ai propri familiari per un taglio amatoriale con forbici o rasoio. Ecco quindi qualche consiglio per ottenere un buon risultato ed evitare un nuovo motivo di nervosismo in questo periodo di convivenza forzata.

Calma e sangue freddo

Per prima cosa partire dal presupposto che è sempre meglio limitarsi a piccoli aggiustamenti senza lanciarsi in cambi di stile radicali che, non essendo barbieri o parrucchieri di professione, rischierebbero di rivelarsi fallimentari. Una volta fissato un obiettivo, concordato con chi sta per impugnare forbici o rasoio, dedicare l’attenzione e il tempo necessario all’impresa. Anche in questo caso, infatti, la fretta è una cattiva consigliera. Prima di procedere, dunque, è necessario capire nello specifico quale taglio desidera il proprio marito, figlio o padre, e lasciare il meno possibile all’improvvisazione.

Gli strumenti del mestiere

Prima di cominciare bisogna concordare, in base al taglio da fare, quale sia il miglior strumento da utilizzare. La scelta può ricadere su delle forbici, anche di uso comune se non si hanno a disposizione forbici professionali per il taglio dei capelli, o su un rasoio elettrico che sia dotato dei pettini per regolare la lunghezza. Prima di usarli, in entrambi i casi, è importante che siano ben puliti e disinfettati.

Con la forbice

Le forbici sono decisamente più difficili da utilizzare in maniera efficace ma permettono anche di realizzare tagli un po’ più impegnativi. Per prima cosa è importante sapere che in questo caso i capelli devono essere bagnati. Poi si deve procedere a pettinarli per bene, sciogliendo tutti i nodi. Il modo ideale per distribuirli è fare una linea verticale al centro della testa. Prima di cominciare a tagliare, raccogliere delle piccole ciocche tra il dito medio e l’indice della mano e iniziare gradualmente con le punte. Una buona tecnica è procedere seguendo le linee di taglio già esistenti. Infine, per sistemare il collo e la parte vicino alle orecchie, si può optare per un rasoio elettrico.

Con il rasoio

In confronto alle forbici, l’utilizzo del rasoio elettrico è molto più semplice. Semplicità che però può trarre in inganno, facendo abbassare il livello d’attenzione. È importante invece un approccio graduale e una grande attenzione. In questo caso i capelli devono essere perfettamente asciutti ed è bene cominciare a tagliare dalla base della testa verso l’alto. In generale è sempre meglio utilizzare un pettine con la lunghezza più lunga piuttosto che una più corta: si fa sempre in tempo ad accorciare, mentre una volta tagliato non si torna indietro. Infine, molti uomini preferiscono avere i capelli più corti sui lati e sul retro e più lunghi sopra. Utilizzare quindi pettini più lunghi o più corti in base a queste esigenze.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.