Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Cioccolato fondente, possibile alleato contro la pressione alta

I titoli di Sky Tg24 delle 8 del 4/4

2' di lettura

Uno studio condotto dai ricercatori dell’Istituto Politecnico di Coimbra ha valutato, misurando la funzione cardiovascolare di un campione di 30 giovani sani, i benefici derivanti dall’assunzione del dolce al cacao 

Mancano ormai poche settimane a Pasqua, la festa preferita degli appassionati del cioccolato e l’evento perfetto per potersi concedere a cuor leggero una dose del gustoso dolce al cacao tanto amato dai più piccoli.
Oltre a essere delizioso, numerosi studi hanno dimostrato che il cioccolato, soprattutto quello fondente, è associato a un grande numero di benefici per la salute.
Per tutti coloro che hanno problemi di pressione arriva un’altra buona notizia dalla ricerca scientifica: consumare qualche quadratino di cioccolato fondente al giorno aiuta ad abbassare la pressione sanguigna.
È quanto emerso da uno studio condotto in Portogallo da un team ricercatori dell’Istituto Politecnico di Coimbra, che ha valutato, misurando la funzione cardiovascolare di un campione costituito da 30 giovani sani, i benefici derivanti dall’assunzione del dolce al cacao.

Lo studio nel dettaglio

Per compiere lo studio, pubblicato sulla rivista Nutrition, gli esperti hanno chiesto a metà del campione, di età compresa tra i 18 e i 27 anni, di consumare 20 grammi di cioccolato con 55% di cacao al giorno. La restante parte dei partecipanti aveva come compito quotidiano quello di mangiare 20 grammi del dolce con il 90% di cacao.
Dopo aver confrontato le funzioni cardiovascolari dei giovani prima del test, con le misurazioni effettuate dopo 30 giorni dall’inizio dell’esperimento, i ricercatori hanno constatato che tutto il campione è stato partecipe di un abbassamento della pressione sanguigna.

I benefici del cioccolato sulla pressione

Nello specifico, la pressione sistolica è diminuita di 2,4 millimetri di mercurio nelle persone che hanno consumato il cioccolato con bassa percentuale di cacao e di 3,5 nell’altra parte del campione. Quella diastolica, invece, è scesa di 1,7 millimetri negli individui a cui è stato chiesto di mangiare cioccolato al 55% di cacao e di 2,3 in coloro che hanno consumato quello 'più fondente'.
I risultati suggeriscono che una maggior quantità di cacao comporta effetti più significativi.
“Il miglioramento con l’ingestione di cacao era necessariamente limitato”, spiegano i ricercatori.
Il merito dell’abbassamento della pressione, secondo gli esperti, è da imputare ai flavonoidi, dei forti antiossidanti presenti in grande misura nel cioccolato fondente, ma anche nei frutti rossi, nel tè e nel vino.  

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"