Listeria, ministero Salute: 3 decessi e 66 casi dal 2020 a oggi

Salute e Benessere
©IPA/Fotogramma

I decessi sono avvenuti a dicembre 2021, marzo 2022 e giugno 2022 in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna. Lo riporta Ansa, citando fonti del ministero della Salute

 

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

 

In Italia, dal 2020 a oggi, si sono registrati 3 decessi e 66 casi clinici di listeriosi. Nello specifico, i decessi sono avvenuti a dicembre 2021, marzo 2022 e giugno 2022 in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e hanno riguardato in tutti e 3 i casi persone immunocompromesse o particolarmente fragili. Lo riporta Ansa, citando fonti del ministero della Salute.

Aumentati i casi rilevati in Italia

approfondimento

Listeria, casi in aumento in Italia: wurstel ritirati dal commercio

La sorveglianza del ceppo del batterio listeria (ST 155) è iniziata nel 2020 a seguito dell'aumento di casi di listeriosi alimentare registrati in diverse Regioni, dovuti alla contaminazione di alimenti da parte del batterio Listeria monocytogenes. Come precisato dal ministero della Salute in una nota, le verifiche hanno rilevato una correlazione tra alcuni dei casi clinici e la presenza del ceppo di Listeria ST 155 in wurstel a base di carni avicole prodotti dalla ditta Agricola Tre Valli - IT 04 M CE. Le analisi, effettuate da un gruppo di lavoro del ministero, hanno confermato la presenza del batterio presso lo stabilimento.

Lotti di wurstel ritirati dal commercio

L’azienda ha ritirato i lotti risultati positivi (1785417 e 01810919) e, in applicazione del principio di massima precauzione, di tutti quelli prodotti prima del 12 settembre 2022. Ha inoltre messo in atto una comunicazione rafforzativa di quanto già indicato sui prodotti direttamente nei punti vendita. "Al momento sono in atto ulteriori indagini anche su altre matrici e su altri tipi di prodotti che potrebbero essere correlati ai casi umani di listeriosi", ha precisato il ministero.

Ministero: "Igiene in cucina e cottura degli alimenti"

Il ministero della Salute ha invitato i cittadini a prestare la massima attenzione alle modalità di conservazione, preparazione e consumo degli alimenti, ricordando alcune semplici regole di igiene nella manipolazione degli alimenti al fine di ridurre il rischio di contrarre la malattia. Tra queste troviamo il lavarsi spesso le mani, la pulizia frequente delle superfici e dei materiali che entrano a contatto con gli alimenti, il cuocere bene gli alimenti e adeguatamente in frigo, e il consiglio di non preparare con eccessivo anticipo gli alimenti da consumarsi previa cottura.

 

Salute e benessere: Più letti