Pediatri, un bimbo su quattro sotto i sei anni naviga sul web da solo

Salute e Benessere
©Getty

Sono alcuni dei numeri emersi da un'indagine presentata in occasione del congresso della Società Italiana delle Cure Primarie Pediatriche (Siccup), tenutosi a Catania

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

 

Un bambino su 4 naviga in rete da solo già sotto i 6 anni di età e inizia a utilizzare i social media tra i 9 e i 12 anni. Ma anticipare i tempi e non dare regole per l'utilizzo di tablet e smartphone "espone i propri figli al rischio di essere vittime di cyberbullismo". È il monito lanciato dalla Società Italiana delle Cure Primarie Pediatriche (Siccup), in occasione del congresso tenutosi a Catania, nel corso del quale sono stati presentati i risultati di un'indagine condotta attraverso le risposte fornite da pediatri di famiglia di quasi tutte le regioni italiane.

I risultati dell'indagine

approfondimento

Bimbi, i possibili effetti di smartphone e tv sullo sviluppo cognitivo

Lo studio, come ha spiegato il coordinatore Giovanni Cerimoniale, membro del consiglio direttivo Siccup, "si è concentrato su bambini da 0 a 14 anni" e in particolare sulle risposte fornite dai pediatri di famiglia di quasi tutte le Regioni italiane, tramite 1.748 questionari anonimi compilati fino al mese di aprile dell'anno in corso. Dall'indagine è emerso i bimbi si collegano e navigano in internet sempre più da soli con il crescere dell'età. Nello specifico, nella fascia dai 2 ai 6 anni, la percentuale dei bambini che utilizza internet si attesta al 26% e al 65% tra i 6 e i 10 anni. Dato che sale al 94% tra i bambini di età compresa tra 10 e 14 anni. Quanto ai social media, come Facebook, Tiktok e Instagram, sono utilizzati dal 76% dei bambini di età superiore ai 12 anni, dal 25% di quelli tra i 9 e i 12 anni, dal 5% tra i 6 e i 9 e dall'1,5% tra i 3 e i 6.

I consigli dei pediatri

"Ciascun pediatra di famiglia ha almeno 5-6 bambini tra i suoi assistiti che è vittima di cyberbullismo. È importante che i pediatri inizino a parlare del corretto uso dei dispositivi digitali sin dalle prime visite", ha aggiunto, perché "un uso eccessivo e un'esposizione precoce a smartphone e tablet, oltre ad avere gravi ripercussioni sia a livello posturale che a livello neuro evolutivo, aumenta il rischio di esser vittima di bullismo informatico". Per questo, i pediatri della Siccup invitano i genitori a non fare utilizzare schermi prima dei 3 anni. Nella fascia 3 a 6 anni, invece, quando il bambino ha bisogno di scoprire tutte le sue capacità sensoriali, si consiglia di incoraggiare i più piccoli al gioco tra pari evitando dispositivi digitali. Inoltre, dai 6 ai 9 anni, quando il bambino ha bisogno di scoprire le regole del gioco sociale, non andrebbe consentito l'uso di internet. Infine, da 9 a 12 anni via libera all'uso di internet, ma sarebbe da evitare l'utilizzo dei social.

 

Salute e benessere: Più letti