Covid, Rezza: "Guardare ad altri Paesi, intervenire se necessario"

Salute e Benessere
©Ansa

Lo ha riferito il direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, a commento dei dati settimanali relativi al consueto monitoraggio Covid-19. "Dobbiamo continuare a mantenere dei comportamenti prudenti e soprattutto rafforzare il monitoraggio dell'andamento dell'epidemia", ha aggiunto

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato.

 

 

"Dobbiamo continuare a mantenere dei comportamenti prudenti e soprattutto rafforzare il monitoraggio dell'andamento dell'epidemia con un occhio vigile a ciò che accade in altri Paesi, in modo da poter intervenire tempestivamente qualora fosse necessario". Lo ha riferito il direttore della Prevenzione del ministero della Salute, Gianni Rezza, a commento dei dati relativi al monitoraggio settimanale sulla diffusione del Covid-19 nel nostro Paese. (COVID: LE ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA - VACCINO COVID: DATI E GRAFICI SULLE SOMMINISTRAZIONI IN ITALIA, REGIONE PER REGIONE)

Rezza: "In calo Rt, incidenza e occupazione negli ospedali"

approfondimento

Covid in Italia e nel mondo, le ultime notizie del 3 giugno

Sempre in riferimento alla situazione epidemiologica in Italia, Rezza ha spiegato che "anche questa settimana notiamo una lieve flessione nel tasso di incidenza di casi di Covid-19 nel nostro Paese, l'incidenza si fissa intorno a 207 casi per 100mila abitanti". Anche l'indice Rt, ha aggiunto, "mostra una tendenza alla flessione: siamo ormai a 0,82, quindi ben al di sotto dell'unità". Per quanto riguarda il tasso di occupazione dei posti letto in area medica e in terapia intensiva "siamo rispettivamente al 7,1% e 2,3%, per cui notiamo una tendenza alla decongestione delle strutture ospedaliere e questo è sicuramente un dato positivo", ha concluso.

Salute e benessere: Più letti