Covid, Governo verso l'estensione illimitata del Green Pass per chi ha la terza dose

Salute e Benessere

Una decisione in merito potrebbe essere presa dopo l'elezione del Presidente della Repubblica

Green pass senza scadenza per chi ha tre dosi di vaccino anti-Covid. È questa la direzione verso cui sta andando il Governo, in attesa della decisione dell'Agenzia europea del farmaco e dell'Aifa sull'eventuale somministrazione della quarta dose di vaccino. Una decisione ufficiale in merito potrebbe essere presa dopo l'elezione del Presidente della Repubblica. (COVID: LE ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA - VACCINO COVID: DATI E GRAFICI SULLE SOMMINISTRAZIONI IN ITALIA, REGIONE PER REGIONE)

Ipotesi annunciata negli scorsi giorni

approfondimento

Green pass, come scaricarlo e le nuove regole dal 1° febbraio

Il decreto attualmente in vigore prevede che dal primo febbraio 2022 la durata del Super Green pass rilasciato ai vaccinati e ai guariti dal Covid-19 sarà ulteriormente ridotta da 9 a 6 mesi. Ma, dato che il via libera dell'Aifa alla terza dose è arrivato a metà settembre, diverse certificazioni vaccinali cominceranno a scadere nelle prossime settimane. Da qui l'ipotesi, annunciata negli scorsi giorni, di rendere illimitata la durata del Green Pass per chi ha fatto la terza dose, fino a quando non arriverà un eventuale via libera dall'Ema e Aifa alla quarta dose.  

Quarta dose, in Israele raccomandata a tutti gli over 18

In Israele, il Paese più avanti con le valutazioni sul secondo booster, gli esperti del Governo raccomandano la quarta dose di vaccino anti-Covid per tutti gli over 18 ad almeno 5 mesi dal richiamo.
La decisione, "è stata presa alla luce dei risultati positivi che dimostrano una protezione da tre a cinque volte superiore contro la malattia grave dopo la quarta dose", hanno riferito gli esperti del Governo israeliano, sottolineando che gli ultimi studi di settore suggeriscono che la protezione contro l'infezione sarebbe due volte maggiore nelle persone che hanno ricevuto la quarta dose rispetto a quelle che hanno avuto tre somministrazioni.
Al momento, manca l'approvazione di Nachman Ash, direttore generale del ministero della Salute, per espandere ulteriormente la campagna di vaccinazione anti-Covid. Nel Paese è già stata avviata la somministrazione della quarta dose per gli over 60 e per i soggetti a rischio.

Salute e benessere: Più letti