Covid Cina: il governo esorta le famiglie a fare scorta di beni di prima necessità

Salute e Benessere
©Ansa

In un avviso pubblicato sul sito del ministero del Commercio, il governo cinese ha chiesto alle autorità locali di garantire le forniture di beni di prima necessità per l'inverno e la primavera, di stabilizzare i prezzi e di avvisare tempestivamente in caso di difficoltà di approvvigionamento

 

Il governo cinese, in un avviso pubblicato sul sito del ministero del Commercio, ha invitato le famiglie a fare scorta di beni di prima necessità per i mesi invernali o le emergenze, mentre nel Paese si teme una nuova ondata di contagi da coronavirus, oltre a un'ondata di freddo già prevista. Un invito simile è stato rivolto anche alle autorità locali, a cui il governo cinese nella nota diffusa lunedì in tarda serata, senza specificare i motivi delle disposizioni, ha chiesto di garantire le forniture di beni di prima necessità, verdure incluse, per l'inverno e la primavera, di stabilizzare i prezzi e di avvisare tempestivamente in caso di difficoltà di approvvigionamento. (COVID: LE ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA - VACCINO COVID: DATI E GRAFICI SULLE SOMMINISTRAZIONI IN ITALIA, REGIONE PER REGIONE)

L'avviso del ministero del Commercio

approfondimento

Coronavirus in Italia e nel mondo: le news di oggi 2 novembre

L'avviso del ministero del Commercio ha suscitato discussioni online, tra i timori di una allargamento dell'epidemia di coronavirus. In risposta, l'Economic Daily, un giornale sostenuto dal Partito Comunista, ha invitato i netizen a non spingersi "troppo verso una immaginazione iperattiva", formulando un'interpretazione autentica della direttiva il cui scopo era solo quello di assicurarsi che i cittadini non fossero colti alla sprovvista in caso di blocco nella loro zona. Generalmente il
governo cinese fa sforzi sulle forniture di verdure fresche e carne di maiale in vista del Capodanno lunare, la festa più importante della Cina, che nel 2022 cadrà all'inizio di febbraio. Tuttavia, nelle ultime settimane questi sforzi sono diventati più urgenti, dopo che il clima estremo di ottobre ha distrutto i raccolti nello Shandong, la più grande regione di coltivazione di ortaggi della Cina, e poiché i focolai di casi di Covid-19 concentrati soprattutto nel nordest e nel nordovest del Paese minacciano di interrompere le forniture di cibo. Nella nota, il ministero del Commercio ha inoltre invitato le autorità locali ad acquistare verdure che possono essere conservate con largo anticipo e a cercare anche di rafforzare le reti di consegna di emergenza per garantire canali di distribuzione "fluidi ed efficienti". Ha chiesto, infine, di diffondere in modo tempestivo le informazioni relative ai prezzi, all'offerta e alla domanda di materie prime per stabilizzare le aspettative del pubblico.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24