Covid Germania, nuovo picco di casi con 13mila contagi al giorno

Salute e Benessere
©Ansa

Solo ieri, nel Paese, sono stati segnalati 12.775 nuovi casi di Covid-19: si tratta del 57% in più rispetto a due settimane fa, con i decessi giornalieri, considerata la media settimanale, aumentati invece dell’11%. Per questo si sta valutando l’ipotesi di estendere lo stato di emergenza nazionale, attualmente in scadenza il 25 novembre

“E' chiaro che la situazione italiana è largamente più favorevole rispetto ad altri Paesi ma anche rispetto alla Germania, in termini di circolazione virale. Ma tutto questo non è accaduto per caso”. Lo ha riferito, nelle scorse ore, il presidente del Consiglio Superiore di Sanità e coordinatore del Comitato Tecnico Scientifico (Cts) Franco Locatelli, intervenuto durante la trasmissione “Che Tempo Che Fa”, in onda su Rai3. E la conferma la danno anche i dati, riportati dal “Corriere della Sera”, secondo cui proprio la Germania sta facendo segnalare una media di nuovi casi di coronavirus che si attesta a quasi 13mila al giorno.

La questione legata allo stato di emergenza

approfondimento

Coronavirus in Italia e nel mondo: le news del 25 ottobre 2021

Solo nella giornata di ieri. Infatti, il Paese ha fatto registrare 12.775 nuovi casi di Covid-19: si tratta del 57% in più rispetto a due settimane fa, con i decessi giornalieri, considerata la media settimanale, aumentati invece dell’11%. Tra l’altro, il tasso di contagi valutato su 100 mila abitanti, uno dei fattori decisivi fin dall’inizio della pandemia e che ha influito sulle scelte restrittive, risulta ad oggi pari a 95,1. Era dallo scorso maggio che, il tasso, non superava quota 100 in Germania e, visto il trend, appare possibile che questo possa capitare nuovamente. In quest’ottica si sta discutendo dello stato di emergenza nazionale: come già stabilito, resterà in vigore fino al 25 novembre, ma è al vaglio l’ipotesi che possa venire esteso. Perché sia prorogato, occorre il voto in Parlamento e già diversi funzionari di salute pubblica stanno spingendo verso questa scelta. Il ministro della salute tedesco, Jens Spahn, ha invece fatto sapere di essere “favorevole” a che lo stato d’emergenza possa terminare quando previsto. 

Sensibilizzare i più scettici

Commentando l’attuale situazione sanitaria nel Paese, la cancelliera Angela Merkel, in un’intervista rilasciata di recente, ha poi voluto sottolineare quanto sia importante “lasciare i tedeschi liberi di scegliere”, a proposito del percorso vaccinale anti-Covid. Prevista, in quest’ottica, una campagna di sensibilizzazione nei confronti dei più scettici che il ministero della salute tedesco, in vista dell’arrivo dell’inverno, ha già deciso di lanciare.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24