Covid Uk, rapporto: "La gestione della prima fase della pandemia è stata fallimentare"

Salute e Benessere
©Ansa

Lo denunciano i parlamentari britannici in un documento che descrive in 150 pagine i fallimenti, ma anche i successi del governo Johnson nella gestione della pandemia

 

La gestione della prima fase della pandemia nel Regno Unito "è stata uno dei peggiori fallimenti della salute pubblica". Lo denunciano i parlamentari britannici in un rapporto, intitolato "Coronavirus: le lezioni apprese fino ad oggi", dove viene sottolineato che l'approccio volutamente "lento e graduale" all'emergenza pandemica abbia fatto sì che il Regno Unito se la sia cavata "decisamente peggio" rispetto ad altri paesi. Il documento, redatto dal Health and Social Care Committee e dal Science and Technology Committee, composto da parlamentari di ogni parte politica, ha rilevato che ci sono stati anche "grandi risultati", come la campagna vaccinale anti-Covid. (COVID: LE ULTIME NOTIZIE IN DIRETTA - VACCINO COVID: DATI E GRAFICI SULLE SOMMINISTRAZIONI IN ITALIA, REGIONE PER REGIONE)

Uk: la risposta alla pandemia

approfondimento

Covid in Italia e nel mondo, le notizie di oggi 12 ottobre

Il rapporto si concentra principalmente sulla risposta alla pandemia in Inghilterra e descrive in 150 pagine i fallimenti, ma anche i successi del governo britannico nella gestione della pandemia, definita come la "più grande sfida in tempo di pace" per un secolo.
Nel documento, in particolare, si sottolinea come la scelta iniziale del governo britannico (sostenuta dai suoi scienziati) di cercare di gestire la situazione per ottenere l'immunità di gregge, con un ritardo nell'introduzione del primo lockdown, "sia costata vite umane".
L'approccio adottato da ministri e scienziati è stato definito "fatalistico", provocando un'impennata di vittime. Secondo gli autori del rapporto, nel Regno Unito la situazione è andata "significativamente peggio" rispetto ad altri paesi e la crisi ha messo in luce "grandi carenze nella macchina del governo". Inoltre, nonostante il Paese sia stato uno dei primi a sviluppare un test per il Covid nel gennaio 2020, ha "sprecato" il suo vantaggio.

I successi: ricerca e vaccini

Nella gestione britannica della pandemia ci sono stati però anche grandi successi, come la ricerca e lo sviluppo dei vaccini anti-Covid. L'intero programma di vaccinazione è stata "una delle iniziative più efficaci della storia e alla fine aiuterà a salvare milioni di vite in Gran Bretagna e in tutto il mondo", afferma il rapporto, per poi concludere: "Il Regno Unito ha ottenuto alcuni grandi risultati e commesso alcuni grandi errori. È fondamentale imparare da entrambi".

La replica del governo

Commentando quanto scritto nel rapporto, un portavoce del governo ha risposto che non è mai mancata un'azione rapida per salvare vite umane ed è stato evitato il collasso del sistema sanitario nazionale, ma allo stesso tempo si terrà conto dell'indagine dei parlamentari. I laburisti, invece, hanno evidenziato gli "errori monumentali" commessi dal governo Johnson.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24