Covid: l'Rt scende a 0,92, in lieve aumento il numero dei ricoveri

Salute e Benessere
©Ansa

Sono alcuni dei dati contenuti nella bozza del monitoraggio settimanale sull'epidemia da Covid-19, in esame alla Cabina di regia. L'indice Rt scende a 0,92 rispetto allo 0,97 della settimana precedente. Passano da 17 a 3 le Regione classificate a rischio moderato

Continua a scendere, considerando il periodo tra i 18 ed il 31 agosto 2021, l'Rt medio nazionale calcolato sui casi sintomatici di Covid-19. Lo stesso è stato pari a 0,92 (range 0,79 - 1,02), al di sotto della soglia epidemica. Si tratta di un dato in calo, considerando che la settimana precedente si era registrato un valore pari a 0,97. E’ uno dei dati emersi dalla bozza del monitoraggio settimanale sull'epidemia da Covid-19 all'esame della Cabina di regia e che verrà illustrato oggi. Tra i numeri segnalati anche quello, sempre in discesa, che riguarda l'incidenza dei casi ogni 100 mila abitanti, uno degli indicatori decisionali più importanti per eventuali misure restrittive. Il dato, considerando il valore nazionale, passa da 74 della scorsa settimana a 64 di quest'ultima. Il periodo di riferimento è quello tra il 3 ed il 9 settembre.

Le Regioni a rischio moderato passano da 17 a 3

approfondimento

Vaccino Covid: dati e grafici sulle somministrazioni in Italia

Considerando i dati sui contagi, tre Regioni e Province autonome, ovvero Friuli-Venezia Giulia, Lombardia e Provincia autonoma di Bolzano, risultano classificate a rischio moderato questa settimana. Le restanti 18 risultano classificate a rischio basso. Proprio la Provincia autonoma di Bolzano riporta un'allerta segnalata, mentre nessuna Regione riporta molteplici allerte di resilienza. Anche in questo caso si tratta di un dato in miglioramento: la scorsa settimana, nei dati emersi, erano invece 17 le Regioni a rischio moderato.

Lieve aumento dei ricoveri 

approfondimento

Covid in Italia e nel mondo: le notizie di oggi 10 settembre

Un dato in lieve aumento è, invece, quello che riguarda i ricoveri dei malati di Covid-19 nelle terapie intensive e nelle aree mediche. Il tasso di occupazione in terapia intensiva è passato al 6,2%, come da rilevazione giornaliera del Ministero della Salute, rispetto al 5,7% della settimana scorsa. In particolare, erano 544 i ricoverati nelle terapie intensive al 31 agosto, sono passati a 563 alla data del 7 settembre. L'occupazione nelle aree mediche, a livello nazionale, aumenta leggermente, passando da 7.3% a 7,4%. Erano 4.252 i ricoverati al 31 agosto contro i 4.307 una settimana dopo. 

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24