Dermatite atopica, via libera dalla Commissione europea a una nuova terapia

Salute e Benessere
©Ansa

La Commissione europea ha approvato upadacitinib per il trattamento di adulti e adolescenti che soffrono di dermatite atopica da moderata a severa e sono candidati alla terapia sistemica

Via libera nell'Unione europea a una nuova terapia contro la dermatite atopica. La Commissione europea ha approvato upadacitinib, un farmaco orale inibitore selettivo e reversibile di Jak, per il trattamento di adulti e adolescenti (a partire dai 12 anni di età) che soffrono di dermatite atopica da moderata a severa, e sono candidati alla terapia sistemica. Lo ha annunciato in una nota AbbVie, l'azienda sviluppatrice del farmaco. La decisione della Commissione Ue si basa sui risultati di uno dei più ampi programmi di sviluppo di Fase 3 nella dermatite atopica. Lo studio, condotto su oltre 2.500 adulti e adolescenti con malattia di grado da moderato a severo, ha valutato upadacitinib in monoterapia o in associazione con corticosteroidi topici. Dai risultati è emerso che il farmaco ha comportato un miglioramento rapido e significativo della clearance cutanea (la pelle era più "pulita", senza lesioni) e una riduzione del prurito.

Sidemast: "Sia reso disponibile presto in Italia"

approfondimento

Tumori, via libera dalla Commissione Ue a nuova terapia contro linfomi

Il medicinale, autorizzato all'immissione in commercio in tutti gli stati membri dell'Unione Europea, inclusi Islanda, Liechtenstein, Norvegia e Irlanda del Nord, è attualmente al vaglio della Fda negli Stati Uniti.
"I medici hanno bisogno di queste terapie innovative per aiutare i pazienti a trattare e gestire meglio una malattia così complessa e multifattoriale come la dermatite atopica. Ci auguriamo che questa nuova opzione terapeutica sia resa presto disponibile in Italia", ha commentato Ketty Peris, presidente Sidemast, Società Italiana di Dermatologia medica, chirurgica, estetica e di malattie sessualmente trasmesse. "Si tratta di un farmaco orale dotato di una notevole rapidità di azione sia sul prurito che sulle lesioni cutanee", ha aggiunto Francesco Cusano, presidente Adoi, Associazione dermatologi ospedalieri italiani, sottolineando che "con upadacitinib il sollievo dal prurito si ha già dopo pochi giorni dall'inizio del trattamento e i risultati si mantengono costanti nel tempo". Upadacitinib, come ha ribadito Cusano, si candida così "ad essere un trattamento capace di modificare in parte o del tutto il decorso della dermatite atopica attraverso un nuovo meccanismo d'azione". "Il nostro appello è che le Istituzioni favoriscano un rapido ed equo accesso a upadacitinib in Italia", ha concluso Mario Picozza, presidente Andea, Associazione dermatite atopica.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24