Vaccini, Figliuolo: il 65% degli over 12 ha ricevuto entrambe le dosi

Salute e Benessere

Il Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19 ha parlato di un “grande risultato”, raggiunto anche grazie ai giovani di età compresa tra i 12 e i 19 anni, che negli ultimi giorni hanno richiesto oltre il 20% delle dosi

Francesco Paolo Figliuolo, il Commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, ha annunciato che il 65% degli italiani con più di 12 anni è stato vaccinato contro il coronavirus con entrambe le dosi. Un “grande risultato, che si deve anche ai giovani nella fascia 12-19 anni che da soli hanno richiesto negli ultimi giorni oltre il 20% delle dosi, ottenendo così la massima protezione nei confronti del Covid”, ha dichiarato Figliuolo. Anche il generale, come sottolineato dal ministro della Salute Roberto Speranza, ha ricordato che oggi si raggiungeranno le 73 milioni di dosi somministrate, pari al 70% di persone raggiunte con la prima dose. Questi dati, se suddivisi per fasce d’età, “permettono di avere un quadro confortante” della popolazione vaccinata: oltre il 91% degli over 80, oltre l’86% nella fascia 70-79, oltre l’80% nella fascia 60-69 e oltre il 71% in quella 50-59.

Le prossime sfide del governo

approfondimento

Covid, Figliuolo: “Da 16/8 vaccini senza prenotazione per 12-18enni”

“La campagna sta andando avanti positivamente”, ha aggiunto Figliuolo. Il Commissario ha anche ribadito le priorità del governo per le prossime settimane: spingere sulla fascia 50-59 anni e “raggiungere il più gran numero possibile di giovani e di persone che appartengono al settore scolastico e universitario, in modo da favorire la massima sicurezza per le riaperture degli istituti di formazione nel mese di settembre”.

Vaccini senza prenotazione per la fascia 12-18

Nella giornata di ieri, mercoledì 11 agosto, Figliuolo ha annunciato che dal 16 agosto tutti i ragazzi di età compresa tra i 12 e i 18 anni potranno vaccinarsi contro il Covid-19 senza prenotare. In una lettera inviata alle Regioni, il Commissario straordinario ha chiesto di “predisporre corsie preferenziali per l’ammissione alle somministrazioni dei cittadini” in questa specifica fascia di età. Al momento, tutti gli under 18 possono ricevere solo i vaccini di Pfizer o Moderna. La scelta di premere l’acceleratore sulle vaccinazioni dei giovani rientra nell’ottica di un ritorno sicuro tra i banchi di scuola a settembre.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24