Covid Spagna, aumentano i contagi: quasi 44mila in 24 ore

Salute e Benessere

Cresce anche il tasso di incidenza del virus, che in 14 giorni è salito a 436.75 casi per 100.000 abitanti. Le positività si sono verificate soprattutto nella fascia più giovane della popolazione, composta per la maggior parte da persone che non hanno ancora ricevuto il vaccino

Salgono i contagi da coronavirus in Spagna, dove si sono registrati più di quattro milioni di casi dall’inizio della pandemia. Solo nelle ultime 24 ore si sono registrate 43.960 nuove positività, come annunciato dal ministero della Salute. Preoccupa anche il dato relativo al tasso di incidenza del virus, che in 14 giorni è salito a 436.75 casi per 100.000 abitanti. Questo incremento riguarda soprattutto la fascia più giovane della popolazione (tra i 12 e i 29 anni), composta per la maggior parte da persone che non si sono ancora vaccinate contro il Covid-19. Di fronte a una situazione simile, il governo spagnolo non ha potuto fare altro che reintrodurre delle restrizioni.  Nonostante l’aumento del numero di contagi, in Spagna le morti giornaliere restano basse. Nell’ultima settimana si sono verificati 29 decessi, che hanno portato il totale delle vittime dall’inizio della pandemia a 81.033. A oggi, circa il 59,5% della popolazione spagnola ha ricevuto almeno una dose di vaccino e il 46,7% ha ricevuto entrambe le dosi.

(VACCINO COVID: DATI E GRAFICI SULLE SOMMINISTRAZIONI IN ITALIA, REGIONE PER REGIONE)

 

Covid: in Catalogna 100mila casi nelle ultime 3 settimane  

 

Preoccupa in particolare la situazione epidemiologica della Catalogna, dove degli 800mila catalani che sono già stati contagiati, 100mila sono stati registrati nelle ultime tre settimane, in coincidenza con la festa di Sant Joan, dell'inizio dell'estate e dell'apertura della vita notturna. Lo riporta il quotidiano catalano La Vanguardia, sottolineando che continuano ad aumentare i pazienti Covid negli ospedali e nelle terapie intensive, mentre nelle ultime 24 ore sono stati registrati sei decessi con coronavirus nella regione.

Le restrizioni introdotte

approfondimento

Covid, dall'obbligo vaccinale al green pass: le regole dei Paesi Ue

Per far fronte all’incremento dei contagi, le autorità spagnole hanno reintrodotto alcune restrizioni. In Catalogna, per esempio, sono state chiuse le discoteche e altri locali notturni nel fine settimana. Inoltre è stato introdotto l’obbligo di esibire un certificato vaccinale per poter accedere a qualunque evento all’aperto che coinvolga più di 500 persone. Infine, i turisti britannici diretti alle isole Baleari devono esibire un test Covid negativo o la prova dell’avvenuta vaccinazione. 

 

Gli otto ballerini italiani contagiati a Ibiza

Nelle ultime ore ha fatto discutere il caso degli otto ballerini italiani risultati positivi al coronavirus a Ibiza. Gli artisti, che avevano raggiunto l’isola spagnola per partecipare ad attività di animazione in un hotel, dovranno trascorrere 15 giorni di isolamento nelle loro camere d’albergo. Per ricevere aiuto si sono rivolti al Comitato Cura Domiciliare Covid-19, che negli ultimi giorni ha fornito supporto anche agli studenti italiani coinvolti nel focolaio a Malta.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24