Vaccino Covid, Figliuolo: ok a seconda dose in vacanza per casi eccezionali

Salute e Benessere
©Ansa

"Le Regioni si stanno impegnando per far sì che il vaccino si possa fare in un'altra Regione ed i sistemi informativi saranno allineati perché la registrazione avvenga in modo corretto", ha dichiarato il Commissario straordinario all'emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo

Il Commissario straordinario all'emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo, ha dato il via libera alla possibilità di effettuare il richiamo dei vaccini anti-Covid in vacanza "in casi eccezionali". Nella lettera di risposta alla richiesta delle Regioni inviata dalla struttura commissariale si legge infatti che "laddove per eccezionali motivi dovesse rendersi necessaria la somministrazione della seconda dose a lavoratori e turisti che soggiornano al di fuori della Regione di residenza per un periodo di permanenza congruo, questa struttura, qualora informata con adeguato preavviso, è disponibile al riequilibrio delle dosi da distribuire". Nel documento il Commissario Francesco Figliuolo precisa che per quanto riguarda la registrazione sui sistemi informativi "le attuali procedure, qualora correttamente implementate" dalle Regioni, "già consentono la regolare tenuta dei flussi informativi". (VACCINO COVID: DATI E GRAFICI SULLE SOMMINISTRAZIONI IN ITALIA, REGIONE PER REGIONE)

Figliuolo, impegno Regioni per seconda dose in vacanza

approfondimento

Covid in Italia e nel mondo: le ultime notizie del 9 giugno 2021

A margine della consegna di un Defender alla struttura commissariale da parte dell'Agenzia industrie difesa, Figliuolo ha spiegato che "c'è già flessibilità nella prenotazione della seconda dose per non farla coincidere con il periodo delle vacanze". Ma, ha aggiunto, "se questo dovesse avvenire, le Regioni si stanno impegnando per far sì che il vaccino si possa fare in un'altra Regione ed i sistemi informativi saranno allineati perché la registrazione avvenga in modo corretto".

Figliuolo: "In 100 giorni 39 milioni dosi, noi forti in Europa"

Commentando l'andamento della campagna di vaccinazione nazionale anti-Covid, Figliuolo ha dichiarato: "In 100 giorni di attività, abbiamo fatto tanto lavoro con la soddisfazione di essere vicini ai nostri cittadini e i risultati sono 39 milioni e 320mila somministrazioni". "L'Italia è molto ben posizionata nelle classifiche europee e, soprattutto, c'è voglia di vaccinarsi e la vaccinazione è l'architrave per la messa in sicurezza del Paese e per la ripartenza economica", ha aggiunto.

Figliuolo: "Green Pass? Noi pronti in pochissimi giorni"

"Sul Green pass noi siamo pronti, è questione di pochissimi giorni", ha poi annunciato il Commissario straordinario all'emergenza Covid.
A proposito dei soggetti fragili e gli anziani rimasti esclusi dalle vaccinazioni di massa anti-Covid, Figliuolo ha spiegato che "in dieci regioni sono attivi 43 team e presto ce ne saranno altri 10 per raggiungere le zone impervie e vaccinare persone fragili e anziani che non hanno capacità informatiche e che stiamo cercando".

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.