Covid, Brusaferro: "Teniamo duro e anche grazie ai vaccini l'estate sarà diversa"

Salute e Benessere
©Ansa

Lo ha dichiarato il portavoce del Cts e presidente dell'Istituto superiore di sanità in un'intervista a Repubblica. "Stiamo assistendo a una decrescita della circolazione, anche se purtroppo è lenta. È la conferma dell'efficacia delle misure adottate fin qui", ha aggiunto

Secondo Silvio Brusaferro, portavoce del Comitato tecnico scientifico e presidente dell'Istituto superiore di sanità, grazie anche agli effetti della campagna di vaccinazione nazionale anti-Covid, in estate le cose saranno diverse se la popolazione continuerà a rispettare le norme anticontagio.
"Stiamo assistendo a una decrescita della circolazione, anche se purtroppo è lenta. È la conferma dell'efficacia delle misure adottate fin qui", ha spiegato Brusaferro in un'intervista a Repubblica, invitando gli italiani ad osservare anche le nuove misure varate dal Governo che entreranno in vigore dal 7 aprile fino a fine mese.
Queste linee "dobbiamo continuare a seguirle, e tanto più siamo attenti nel farlo tanto più aumenterà la riduzione dei casi" anche se "lo so che è faticoso" ma "lo scenario verso il quale ci stiamo avviando con decisione ci consente di guardare al futuro con più serenità", ha aggiunto.

Brusaferro: "Grazie ai vaccini avremo più libertà"

approfondimento

Coronavirus in Italia e nel mondo: news di oggi 1 aprile

Il presidente dell'Istituto superiore di sanità ha poi ribadito che il vaccino rappresenta l'arma più efficace per fronteggiare la pandemia e per ottenere la maggiore libertà sperata. "Certo al momento sappiamo che il virus continuerà a circolare ma sappiamo anche che grazie ai vaccini ci potremo progressivamente permettere più libertà" perché "per fortuna le ricerche producono sempre più evidenze scientifiche e questo ci aiuta nell'obbiettivo di contrastare con la massima efficacia possibile la circolazione del virus. Ovviamente più ampia potrà essere la copertura migliore sarà la possibilità di controllo", ha sottolineato il portavoce del Cts.

Bassetti: "Gli italiani andranno in vacanza"

Anche Matteo Bassetti, direttore di Malattie infettive dell’ospedale San Martino di Genova, è ottimista sull'estate. L'infettivologo è certo che gli italiani andranno in vacanza nei mesi caldi. "Ci vanno eccome! Ci devono andare, lo dobbiamo ai cittadini, dubbi sulle vacanze per questa estate non ne ho. Le vacanze si faranno, certamente non credo che andremo in spiaggia con la mascherina", ha dichiarato. "Per un pieno ritorno alla normalità dobbiamo porci l'obiettivo che il prossimo Natale o il prossimo Halloween dovremo avere l'immunità di massa ed essere tornati ad una normalità quasi totale", ha concluso Bassetti. 

Salute e benessere: Più letti