Covid, Arcuri: "Tasso positività mai così basso da 60 giorni. Vaccino arriva a tutti"

Salute e Benessere
©Ansa

Lo ha dichiarato il Commissario straordinario per l'emergenza coronavirus in conferenza stampa. Sul vaccino ha aggiunto che "arriveranno prima 9.750 dosi, solo quelle che somministreremo simbolicamente domenica prossima, 27 dicembre" ma che "nella settimana successiva contiamo di proseguire la vaccinazione, la prima fase di quella di massa"

"La curva dei contagi da Covid è stabile, in congelamento progressivo, con un rapporto positivi tamponi al 7,9%, mai così basso dal 20 ottobre, da oltre 60 giorni". Lo ha dichiarato il Commissario straordinario per l'emergenza coronavirus Domenico Arcuri in conferenza stampa.

 

Arcuri sul vaccino

approfondimento

Covid-19, Zampa a Sky TG24: "Il vaccino ci sarà per tutti"

"Arriveranno prima 9.750 dosi in Italia, solo quelle che somministreremo simbolicamente domenica prossima, 27 dicembre" ha detto Arcuri riguardo la cura. "Nella settimana successiva, da lunedì 28, speriamo nei primi giorni della settimana, contiamo di proseguire la vaccinazione, la prima fase di quella di massa" ha proseguito. Pfizer "ha assicurato che in quella settimana arriveranno altre 450 mila dosi, portate direttamente dall'azienda nei 300 punti somministrazione scelte con regioni e province autonome" ha rimarcato in conferenza il Commissario straordinario per l'emergenza coronavirus.

Vaccino, Arcuri: "Arriva a tutti, nessuna corsia preferenziale"

"Non ci saranno corsie preferenziali, arriverà il turno per tutti gli italiani che vorranno vaccinarsi. Useremo tutte le modalità di comunicazione, da quelle tradizionali a quelle più innovative, ma chiediamo agli italiani di non agitarsi, di non appellarsi, di non cercare scorciatoie. Tutti sapranno per tempo dove andare a farsi il vaccino e quando", ha aggiunto Arcuri. "non dobbiamo e possiamo permettere che arrivi la terza ondata, né possiamo e vogliamo iniziare la campagna di vaccinazione in piena recrudescenza della pandemia". Nel corso della conferenza stampa Arcuri ha poi annunciato che dalla fine di gennaio sarà avviata "una campagna di comunicazione molto invasiva e speriamo molto persuasiva sulle vaccinazioni". "Avremo un call center, un sito. Soprattutto le persone fragili dovremo contattarle noi e con il sistema sanitario regionale con tessera sanitaria e altri strumenti potremo raggiungerli" ha precisato il commissario.

Salute e benessere: Più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24